Termina 0-0 il derby con il Pisa

Robur Siena (3-5-2): Montipò; Celiento, Portanova, Beye; Pellegrini, Opiela, Minotti (61' Torelli), La Vista (69' Fella), Masullo; Cori, Mastronunzio (72' Rozzi). A disposizione: Bacci, Paramatti, Saba, Boron, Cedric, De Feo, Ficagna, Burrai, Yamga. All. Carboni.
Pisa (4-3-3): Bindi; Golubovic, Crescenzi, Polverini, Fautario; Verna, Ricci, Sanseverino (83' Makris); Eusepi, Cani (62' Montella), Mannini (46' Peralta). A disposizione: Brunelli, Lisuzzo, Avogadri, Di Tacchio, Provenzano, Tabanelli, Rozzio, Giacobbe. All. Gattuso.
Arbitro: Tardino di Milano
Ammoniti: Minotti, Masullo, Eusepi, Verna, Opiela, Fella
Recupero: 1', 4'

Ci voleva una partita di livello per riconsegnare alla Robur la dignità. Contro il Pisa, che se ci fosse un album Panini di Lega Pro sarebbe la squadra con le figurine più pregiate, i bianconeri offrono una signora prestazione che cancella in parte gli obbrobri delle precedenti uscite. Carboni stavolta indovina l’undici (tra le novità Beye dietro e La Vista di nuovo in mezzo) e imbriglia un Pisa sbiadito e incapace di far male in avanti. Gattuso cambia modulo tre volte ma l’unico pericolo lo crea Cani (incornata su assist di Peralta sventato da un super Montipò) mentre la Spal si allontana ad un inarrivabile +8. Sugli scudi l’out destro, con Opiela, Pellegrini e Cori in gran forma. La vigilia di Natale fu rovinata dalla debacle col Tuttocuoio, questa volta i Roburmatti potranno gustarsi l’uovo di Pasqua in santa pace. 

94' finisce qui la partita

90' quattro minuti di recupero. Masullo intanto a terra, i sanitari sono entrati in campo

89' diversi errori da entrambe le parti. A prevalere è la stanchezza

84' Fella ammonito per proteste

83' fuori Sanseverino, dentor Makris

82' il Pisa si scopre, la Robur non ne approfitta con due cross di Pellegrini mal sfruttati

81' Opiela dalla distanza, palla alta

78' Celiento di testa rischia l'autogol, palla in corner

75' Opiela ammonito

72' fuori Mastronunzio, dentro Rozzi

69' fuori La Vista, dentro Fella

69' brividi per la Robur, Eusepi ha spazio dal limite ma non angola il destro

68' giallo anche per Verna, è il quarto ammonito della gara

67' splendida azione sulla destra con Pellegrini gran protagonista, il tiro cross termina di poco sul fondo con Cori in area piccola in leggerissimo ritardo

62' il Pisa risponde con Montella al posto di Cani

61' fuori Minotti, dentro Torelli

68' ammonito Eusepi per fallo su La Vista

56' miracoloso Montipò che salva sulla linea su un colpo di testa di Cani dopo un cross di Peralta, il cui ingresso in campo ha cambiato la partita

54' Ricci da punizione, palla alta

51' Pellegrini dalla destra, Mastronunzio calcia, il pallone strozzato finisce tra le braccia di Bindi

49' Masullo su Peralta che era ripartito in contropiede, giallo per il terzino bianconero

48' tiro di Minotti deviato in corner

47' tiro cross di Peralta, Montipò blocca

46' rinizia la partita con un cambio, fuori il deludente Mannini, entra Peralta. La fascia di capitano va a Crescenzi

Finisse qui la partita si potrebbe tranquillamente dire che la Robur ha recuperato la dignità. Nei primi 45’ la squadra di Carboni gioca bene, imbriglia un Pisa sbiadito e sornione e fa vedere ottime cose sull’out destro, con Opiela, Pellegrini e Cori in gran forma. 

46' Fine primo tempo

46' La Vista su punizione, palla alle stelle

45' un minuto di recupero

37' Mastronunzio in offside mette dentro anticipando Bindi

37' cross di Opiela, la palla sfila sul fondo

35' Beye conclude debolmente tra le braccia di Bindi

25' Sanseverino conclude abbondantemente fuori. E' il primo tiro del Pisa. Non sono ancora stati impegnati i due portieri.

20' Ottimi i primi venti minuti di gioco della Robur, che ha concesso pochissimo al Pisa. A dimostrazione di ciò il cambio tattico imposto da Gattuso, che passa al 4-4-2 con Sanseverino e Mannini che si allargano in fascia

18' fallo gratuito di Minotti su Ricci, è il primo ad entrare nella lista dei cattivi

15' Opiela conquista una punizione sulla trequarti. La batte La Vista, Celiento di testa anticipa Mastronunzio e manda alto

13' intervento da dietro di Celiento su Mannini, il cui urlo solleva le lamentele del pubblico

10' ancora Pellegrini sulla destra, il cross non è dei migliori e favorisce l'intervento della difesa pisana

7' spiovente pericoloso di Pellegrini, nè Mastronunzio nè Cori arrrivano sul pallone

4' stop e tiro di Minotti da fuori, palla alta

1' Sanseverino su Opiela, fallo per la Robur

Inizia in questo istante la partita!!

Squadre in campo, tutto pronto per l'inizio. Prima verrà effettuato un minuto di silenzio in ricordo delle studentesse italiane che hanno perso la vita in Spagna

Discreta cornice di pubblico nel settore ospiti, con più di 500 pisani accorsi a supportare la propria squadra. Scarsa invece la presenza dei tifosi bianconeri, sull'onda della contestazione scoppiata nei giorni passati. Emblematico il solo striscione dei Fedelissimi: "Fino alla fine solo per la maglia".

Diciassette anni dopo quell'1-0 firmato Gill Voria, ritorna in scena Siena-Pisa. Le due squadre si erano comunque già affrontate in Coppa Italia  nel 2013: vinse la Robur 4-1 con gol di Rosina, D'Agostino, Giannetti e Paolucci, mentre Mannini, all'epoca bianconero, non prese parte alla gara. 

Torna al 3-5-2 Guido Carboni, con la sopresa Beye in difesa assieme ai rientranti Celiento e Portanova. In mezzo La Vista-Minotti-Opiela, tandem d'attacco Cori-Mastronunzio. Sopresa nel'undici di Gattuso: c'è Sanseverino in mezzo, mentre a destra Golubovic vince il ballottaggio con Avogadri. Gli ex in campo sono quattro: Bindi, Crescenzi, Mannini e Pellegrini. Pesante la squalifica di Varela.

Giuseppe ingrosso

Fonte: Fol