Terigi: “Chiedo scusa, la mia multa andrà in beneficenza”

Dalla propria pagina Facebook, il difensore bianconero Leonardo Terigi, all’indomani della squalifica e delle multe prese da società e squadra, si scusa per la propria condotta scorretta e spiega che destinerà, in accordo con i compagni, la somma della sanzione, in beneficenza. “L’uomo intelligente è colui che capisce i propri errori – ha scritto Terigi – e con umiltà chiede scusa. Pagherò la multa che la società mi farà e ho deciso, in accordo con la squadra, di devolvere la somma della multa che la squadra stessa mi ha fatto per il mio comportamento estremamente inopportuno che mi ha portato all’espulsione e alla giornata di squalifica. I soldi e la mia maglia andranno in beneficenza, a un’associazione a me cara, ovvero AMMeC, per la battaglia che sta portando avanti il mio amico Stefano Parrucca. Non sopporto le ingiustizie e le prese in giro, ma non mi giustifico; anzi, sono molto critico con me stesso per come ho reagito; come professionista e soprattutto per la società, per la squadra, per la città e per la maglia che rappresento, dovevo essere più lucido”.

Fonte: Fedelissimo on line