Superare il turno: tra prestigio e guadagni economici

Torna domani in campo la Robur. Dopo 17 giorni dal 29 dicembre, giorno di Siena-Varese, la squadra bianconera inizia il 2014 con la Coppa Italia. L’ottavo di finale mette Vergassola e compagni di fronte al Catania, squadra che quest’anno naviga in acque tutt’latro che limpide, trovandosi ultima a quota 13. Un campionato difficile, che ha indotto mister De Canio a scegliere la Coppa Italia come manifestazione dove far giocare chi gioca poco.

Superare il turno? Chissà. Il Siena va a Catania a gicoarsi la gara, senza troppi calcoli o pensieri, con la consapevolezza che il passaggio del turno sarebbe un qualcosa in più e tutt’altro che obbligato.

 Ma cosa significa passare il turno? Intanto arrivare ai quarti, tra le prime otto di una competizione che vede già estromesse squadre come Inter o Verona per citarne alcune. Inoltre vorrebbe dire andare a giocare il derby, la sfida contro la Fiorentina che, coppa o campionato che sia, non è mai una gara come le altre. Ma soprattutto, a livello economico, porterebbe qualche soldo nelle casse bianconera: superare il turno farebbe guadagnare alla Robur 300 mila euro, oltre che, come prevede il regolamento, metà dell’incasso della sfida contro la Fiorentina. Ci proviamo?

Fonte: Fedelissimo online