Super Biancalani, gli Allievi stendono la Viterbese e abbandonano l’ultimo posto

L’anomalo campionato degli Allievi può essere disegnato con una parabola che parte dall’alto (tre vittorie nelle prime cinque), rasenta il basso (12 sconfitte di fila) e torna positiva in questo finale di stagione. Va detto che la prestazione, in tutte e venti le giornate fin qui disputate, non è mai mancata. Ma è come se i ragazzi di Argilli, con l’arrivo della primavera, si fossero sbloccati psicologicamente. Il 3-0 di oggi con la più quotata Viterbese si riallaccia al 7-0 di tre settimane fa col Tuttocuoio. Dieci reti in due partite, cioè un terzo delle marcature totali. Nel mezzo, la sconfitta di misura con la capolista Prato.

Formazione – Stefano Argilli si sistema fuori dal campo, nella panchina sul lato opposto della tribuna. A Prato ha rimediato la seconda diffida che ha fatto scattare la squalifica. A bordo campo allora c’è Leonardo Pericoli, collaboratore del settore giovanile. Il Siena si dispone col 4-3-3 contro una Viterbese che, quindici punti più in alto, in teoria potrebbe ancora ambire ai playoff.

Primo tempo – Neanche il tempo di sedersi in tribuna che il parziale è già cambiato. Biancalani prende palla sulla trequarti, si fa spazio dal limite e col mancino indovina l’angolino: 1-0 Siena dopo neanche venti secondi. La Viterbese sfiora il pari due volte: prima centra una doppia traversa (Del Prete su punizione e Nunzi di testa), poi, da calcio d’angolo, Macri prende bene il tempo ma Cefariello, in tuffo, salva il risultato. Nel finale di tempo gli ospiti calano e tornano fuori i bianconeri grazie ad un super Biancalani, che prima sfonda da sinistra ma non angola a sufficienza il tiro, bloccato da Barnabei, poi si libera di due avversari in mezzo al campo e inventa dal nulla un assist per Squarcia, perfetto nell’inserimento e preciso nel battere Barnabei sul primo palo.

Secondo tempo – La ripresa si apre con una nuova squadra in campo. Come successo a Prato, Pericoli cambia sei ragazzi contemporaneamente. “Ho fatto questa scelta per due motivi” – dirà Argilli a fine gara. “Per dare loro minuti consistenti e per fare una valutazione globale di tutta la rosa in ottica futura”. Intanto il Siena rischia pochissimo nonostante l’infortunio di Biancalani (uscito tra gli applausi) e trova il 3-0 con Esposito, che accusa i crampi al momento dell’esultanza ma poi stringe i denti fino all’80’ assieme a Fineschi. La Viterbese ci prova con dei tiri dalla distanza senza mai scomodare Cefariello. Nel finale, quando l’arbitro ha già il fischietto in bocca, Esposito scuote la traversa con una botta dal limite.

Spogliatoio – “Abbiamo fatto una serie lunghissima di sconfitte, più o meno meritate, ma in campo ci siamo sempre stati” – ha detto mister Argilli a fine gara. “Raramente abbiamo perso male. Qualcosina del primo tempo non mi è piaciuto ma sono contento anche per gli attaccanti che si sono sbloccati. Affronteremo l’ultimo mese di campionato con più entusiasmo. Non si guardano risultati e classifica, ma la spinta di un risultato positivo dura tutta la settimana. Senza, devi crearla tutte le volte”. Il pensiero va già ovviamente al prossimo anno, come dimostra la serie di provini che sta andando avanti da un mese. “Ogni martedì o mercoledì vengono dei ragazzi in prova, dal 2000 al 2004. Preferiamo vederli qui nelle nostre strutture e paragonarli direttamente con i nostri ragazzi. Abbiamo visto tante loro partite ma nel loro contesto, adesso vogliamo vederli nel nostro. Continueremo anche nei mesi di aprile e maggio, riusciremo a far venire almeno 60-70 ragazzi. Adesso siamo a una ventina, martedì e mercoledì arriveranno altri. E’ un vantaggio, è una programmazione del settore giovanile che inizia a concretizzarsi”. Oltre ai possibili nuovi innesti, ci sarà da pensare a chi nel vivaio c’è già. “Con gli Allievi e i Giovanissimi vogliamo fare sempre delle squadre miste. Siamo forse gli unici ad avere una squadra Under 15 con 5-6 ragazzi del 2003. E’ una cosa in cui crediamo e che avvantaggia i migliori. Faccio degli esempi: Nassi, Gianneschi, Sanfilippo, Cecconi era inutile che facessero un altro campionato con gli Allievi. Sulla Berretti è un discorso di collaborazione con la prima squadra. L’annata dei ’99 è stata ottima, chi non andrà in ritiro con la prima squadra, siccome non lo vogliamo perdere, lo manderemo a giocare in prestito nelle categorie più alte possibili”. Chiusura sulla prima squadra, che ieri Argilli ha visto perdere contro la Cremonese. “E’ stata una partita tosta, giocata bene come una squadra che deve salvarsi il prima possibile deve fare. Il Siena si è calato nella parte, è chiaro che i gol hanno spezzato tutti gli equilibri e segnare ad una squadra esperta come la Cremonese è dura. Martedì è importante non perdere per non ritrovarsi a giocarsi la salvezza nelle ultime partite. Stamattina la prima squadra era qui, stanno già preparando la sfida che è delicata. Non voglio dire che è decisiva per il Siena, ma per il Tuttocuoio sì”. (Giuseppe Ingrosso)

Tabellino Robur Siena-Viterbese 3-0

Robur Siena (4-3-3): Cefariello; Doda (41’ Amato), Fineschi, Bonechi, Squarcia (41’ Barbieri); Sensitivi (41’ Finucci), Pieri (41’ Francini), Imperato (41’ Anselmi); Dami (41’ Frosinini), Biancalani (58’ Battistini), Esposito. A disp.: Rossi, Mucciarelli. All.: Leonardo Pericoli.

Viterbese (3-4-2-1): Barnabei; Filesi (51’ Ceccarelli), Aguzzi, Nunzi; Morresi (58’ Arduini), Valeri, Macri (61’ Sodini), Del Prete (58’ Vincenti); Cori (51’ De Carli), D’Antonio (51’ Rizzo); Fioravanti (58’ Rocchetti). A disp.: Bertollini. All.: Gianluca Ciancolini.

Arbitro: Angelucci di Foligno (assistenti: Vagheggi, Venturi).

Marcatori: 1’ Biancalani, 33’ Squarcia, 59’ Esposito

Note: ammonito Rizzo (V). Recupero: 0’, 3’.

Fonte: Fol