STRONATI PARLA DI MERCATO E ALLENATORE

“In sede di mercato non possiamo competere con la forza del Palermo, ma spero che riusciremo nell´impresa di poter contare il prossimo anno anche sull´apporto di Davide Lanzafame”. Lo ha detto a “Mediagol.it” Giovanni Lombardi Stronati, l´amministratore delegato del Siena, prossimo avverario del Palermo. “Il vero problema – ha detto il dirigente toscano – è che Lanzafame ha ricevuto un´offerta clamorosa dal West Ham. Qui, deve essere il giocatore a decidere cosa sia meglio per lui: rimanere in Italia e crescere gradualmente, come credo gli possa consentire il Siena o monetizzare immediatamente con grandi rischi. I giovani in Italia – continua Stronati – forse sono convinti di avere maggiori possibilità all´estero, ma non sempre è cosi. Noi, lo scorso anno abbiamo cercato di contrattualizzare Pellè, che poi ha preferito accettare l´offerta più vantaggiosa dell´Az Alkmaar, con il risultato di aver fatto tantissima panchina e accumulata tanta delusione. Tornando a Lanzafame, nei mesi scorsi la Juventus ce lo aveva promesso, ma adesso leggo che potrebbe entrare nell´accordo con il Palermo per Amauri. Staremo a vedere”. Lombardi Stronati poi parla della prossima gara con i rosanero. “Credo che sarà una partita giocata con intensità da ambedue le squadre. Noi siamo finalmente arrivati alla salvezza e troveremo di fronte un Palermo assolutamente tranquillo. Mi auguro che non sia la classica partita di fine stagione con la possibilità di assicurare al pubblico il divertimento. Gara ricca di gol? Non so – continua Stronati Lombardo a “Mediagol.it” – è possibile e mi auguro che l´incontro possa terminare 5-4 naturalmente per noi, senza che si incavoli Agliardi per questo pronostico, perchè sono sicuro che i gol saranno bellissimi”. Il tema dell´intervista si sposta su quelle che potrebbero essere delle strategie comuni di mercato tra il Palermo ed il Siena. “No, non ci sono stati contatti con il Palemo per nessun giocatore del Siena e nemmeno posso consigliare a Foschi qualche nome, perchè spero sempre che i nomi buoni della squadra bianconera continuano a restare anche in futuro. Sono sicuro altresì che Foschi conosce benissimo i giovani emergenti del calcio italiano e chissà che proprio domenica in occasione della partita possa esserci l´occasione per scambiare con lui qualche parola in merito”. Stronati glissa infine sull´argomento allenatore che vorrebbe il club senese alla caccia di Marco Giampaolo anche dopo il buon campionato di Mario Beretta. “Con Beretta discuteremo alla fine del campionato”

Fonte: mediagoil.it