STADIO: COMMENTO AI COMMENTI

STADIO: COMMENTO AI COMMENTI

Viste i continui riferimenti al nostro Club, spesso tendenziosi e provenienti da chi utilizza indirizzi e-mail falsi, ci vediamo costretti, per l’ennesima volta, a ripetere la nostra posizione sul nuovo stadio.

Evidentemente qualcuno ha la memoria corta o forse frequenta il Rastrello da troppo poco tempo, non si spiegano altrimenti i continui inviti ad esporre la nostra opinione sul nuovo stadio quando questa è ben nota.

Bene, lo facciamo sinteticamente per l’ultima volta.

1 – Quando fu presentato il progetto, il Siena Club Fedelissimi promosse un incontro con gli organi comunali per esprimere il non gradimento del progetto stesso e chiedere alcune modifiche.

A questo incontro. Oltre ai Fedelissimi,  partecipò solo un rappresentante del Gruppo d’Azione. Gli altri tifosi evidentemente erano impegnati a festeggiare, giustamente, la serie A.

2 – Su nostra pressione il Sindaco e l’Assessore allo Sport, promisero che lo stadio sarebbe stato totalmente coperto modifiche che, a quanto ci è dato di sapere, dovrebbero essere state apportate.

3 –Circa la curva mancante, nonostante le nostre rimostranze, la nostra richiesta non è stata accettata.

4- Ricordiamo che, più o meno nello stesso periodo, furono raccolte da un partito politico, delle firme contro il nuovo stadio ma che il risultato raggiunto fu talmente esiguo che non ebbe alcun peso reale.

5 – Questa estate abbiamo lanciato un sondaggio, che abbiamo inoltrato al Sindaco, a cui hanno risposto 240 tifosi…….

6 – chi pensa che tralasciamo questo problema è bene che sappia che l’ultimo incontro con il Sindaco sullo stadio è di pochi giorni fa, incontro a cui ha fatto seguito l’intervista apparsa su Il Fedelissimo, che di seguito riportiamo e che è sufficientemente eloquente sulla posizione dell’Amministrazione Comunale.

7 – Ultima cosa: sarebbe corretto che chi interviene su questo ed altri argomenti lo faccia utilizzando una casella di posta elettronica reale e non di fantasia come, purtroppo, qualcuno abitualmente fa. Le nostre news, almeno quelle più meritevoli di attenzioni, sono sempre firmate da chi le scrive e comunque, ricordiamo, che dietro questo sito c’è una redazione reale e un direttore responsabile ben individuabile. Vogliamo crescere ancora, abbiamo bisogno del vostro aiuto e del vostro appoggio ma perché nascondersi sempre? Noi non lo facciamo e anche quando scriviamo stupidaggini, cosa che magari è capitata e che potrà ancora accadere, ci prendiamo comunque le nostre responsabilità. Come è normale e corretto che sia.

Grazie comunque per la vostra pazienza e il vostro apprezzamento.

Ecco l’intervista al Sindaco di Siena Maurizio Cenni

La Redazione

 

E’ tardi per ascoltare le voci del no

Con il sindaco Maurizio Cenni iniziamo l’intervista parlando del nuovo stadio che continua a far discutere e a far crescere i dissensi.

<E’ tardi per ascoltare le voci del no. Il tempo per far prevalere questo pensiero è abbondantemente passato. Ricordo che di questo progetto se ne sta parlando da quattro anni e che lo stesso è stato approvato dal consiglio comunale>.

Quindi si va avanti?

<Certo e credo che in tempi brevi si possa arrivare anche alla gara per l’aggiudicazione dei lavori. Ancora qualche mese di tempo per avere i pareri di alcuni uffici (Coni, Vigili del Fuoco) mancanti poi, come detto, indiremo la gara>.

Per concludere l’opera entro quando?

<Tutto è legato all’ inizio dei lavori che richiedono due ani di tempo. Secondo le nostre previsioni l’inaugurazione dovrebbe avvenire entro la fine del 2011>.

Sulla scorta del crescente disappunto è proprio impensabile che possa esserci qualche ripensamento?

<No, ripeto che non c’è alcun spazio per  ripensare l’intero progetto.  Ormai è tardi, si va avanti perchè la macchina è già in movimento. La Provincia sta appaltando i lavori per la variante della Cassia, noi ci stiamo preparando a realizzare la viabilità interna all’area>.

Si parla tanto, e con crescente convinzione, che il progetto è sovradimenzionato.

<Non direi proprio. La capienza del nuovo stadio viene realizzato secondo i criteri voluti dalla Lega. Da notare che oggi la società bianconera perde non pochi soldi proprio per il  fatto che le gare interne si giocano in  una struttura piccola rispetto ai canoni voluti dalla Lega>.

Sempre convinto di una sola curva nel nuovo stadio?

<Si parla di sovradimenzionato e si vorrebbe, poi, una seconda curva che aumenterebbe i posti. Mi pare che questa sia una contraddizione>.

La realizzazione delle altre infrastrutture?

<L’area avrà ben quattromila metri quadri destinati ad attività collaterali. Campi di allenamento, palestre e via dicendo. Ma non è finita qui. Pensiamo anche allo sviluppo di Isola d’Arbia visto che qui realizzeremo un parco ciclabile e uno pedonabile, due piscine di cui una riservata ai disabili>.

E l’area destinata al commerciale?

<In tutto sono 3500 metri quadri, quelli che abbiamo concordato sia con la vecchia che con la nuova proprietà del Siena>.