Spunta il nome di Negro e del Siena nell’inchiesta sul calcioscommesse.

Spunta il nome di Negro nell’inchiesta di Cremona e Napoli sul calcioscommesse. Gli investigatori della squadra mobile di Roma hanno infatti inviato un’informativa alle Procure nella quale si fa riferimento alla gara tra Siena e Lazio dell’ultima giornata del campionato 2006/07. In particolare, gli uomini della Sco puntano l’attenzione su un’intercettazione in cui si dice: “Guarda che Negro c’entra eccome, a questo togliamo un sacco di soldi”.

Come spiegato da La Repubblica, l’indagine, partita da una denuncia per estorsione subita dallo stesso Paolo Negro, ha puntato l’attenzione sulla gara del Franchi che il Siena vinse proprio grazie a una rete del difensore ex Lazio negli ultimi minuti di gioco e che condannò il Chievo alla retrocessione. 

Secondo le indagini, il difensore dei toscani fece un cenno ad alcuni giocatori della Lazio – suoi ex compagni di squadra – per far notare, sul tabellone, il gol del vantaggio del Catania sui veronesi. A quel punto, infatti, al Siena, fermo sull’1-1, sarebbe bastata una rete per guadagnarsi la permanenza in Serie A. Rete, manco a dirlo, arrivata al minuto 87 proprio grazie a Negro. 

Dall’informativa degli investigatori romani (al centro di tutto c’è l’Olgiata Sporting Club, un centro del quale sono soci importanti esponenti della vita politica e finanziaria della capitale oltre che, appunto, Negro, Di Biagio, Dell’Anno e Fisichella) al riscontro effettivo dei fatti, ovviamente, ce ne passa. Rivisto in video, nel gol del 2-1 il Siena non si trova di fronte una difesa laziale esattamente agguerrita, ma non sembra nemmeno troppo agevolato. L’azione appare, insomma, normalissima per l’ultima giornata di campionato e le differenti “motivazioni” delle due squadre in campo. Una, il Siena, in piena corsa salvezza e l’altra, la Lazio, senza grandi obiettivi. A mettere realmente nei guai Negro, che si è difeso negando qualunque coinvolgimento, è piuttosto il colloquio telefonico tra due pregiudicati: “Guarda che Negro c’entra eccome, a questo gli togliamo un sacco di soldi se non vuole casini”.

Fonte: Sportmediaset.it