SONO TRE I SOGGETTI INTERESSATI ALL’ACQUISIZIONE DELLA ROBUR, MA DOMANI DOBBIAMO VINCERE

Quella di domani è una partita delicatissima il cui esito potrebbe rilanciare o affossare le speranze di salvezza della Robur.

Siena-Atalanta arriva dopo una settimana molto tesa in cui la rabbia, accumulata in questi ultimi mesi, si è trasformata in una lucida protesta verso una proprietà che ormai non riscuote più la credibilità dei tifosi. I Clubs Fedelissimi, Corrente Bianconera e Valdarbia, la Curva Robur e tutti quei tifosi che condividono la protesta pur non appartenendo a nessun gruppo, domani mattina alle 12,30 sfileranno in un corteo che, partendo dal Campo, arriverà fino allo stadio con il duplice intento di contestare la società e sensibilizzare le istituzioni senesi e lo sponsor.

L’avventura di Stronati a Siena sembra essersi avviata verso il capolinea e tanti sono i segnali che arrivano in tal senso.

Abbiamo riferito di una trattativa con Giambattista Begnini – confermata dall’interessato in una intervista rilasciata ad Andrea Bianchi del Corriere di Siena- ma l’industriale bergamasco non è l’unico ad essere stato contattato in questi giorni.

Indiscrezioni molto attendibili riferiscono che, oltre a Begnini, sono almeno due i soggetti che hanno aperto una trattativa con la Banca e che ci sono buone possibilità che, nel giro di qualche giorno, qualcosa potrebbe succedere.

In quest’ottica un segnale importante è un incontro, tra Stronati e i vertici della Banca, in programma nelle prossime 24-48 ore.

A questa fase esplorativa seguirà, con il soggetto interessato che fornirà le maggiori garanzie, una trattativa vera e propria che potrebbe concludersi, come abbiamo scritto, nel giro di qualche giorno.

E’ ovvio che l’ultima parola spetterà comunque al titolare delle quote azionarie della Robur, Giovanni Lombardi Stronati che, avendo scelto la strada del silenzio, non lascia trapelare le proprie intenzioni.

In attesa di novità societarie, emerge il fatto che la partita più importante sarà quella che verrà disputata domani contro l’Atalanta.

La situazione in classifica non permette ulteriori passi falsi e solo una vittoria può rilanciare le speranze di salvezza.

Baroni ha fatto il massimo per isolare la squadra dalle polemiche; con umiltà, serietà e professionalità ha lavorato sulle gambe e sulla testa dei giocatori, creando i necessari presupposti per raggiungere il successo. Merita fiducia l’allenatore, merita il sostegno la squadra, meritiamo una speranza tutti noi che ci crediamo ancora. (nn)

Fonte: Fedelissimo Online