Signorini: “Sono più soddisfatto di questa sconfitta che di altre vittorie”. Nella fase finale il Siena sarà inserito nel girone con Como e Modena

E’ un Alessandro Signorini comunque soddisfatto al termine della partita della Berretti contro la nuova capolista Prato. “Ho detto ai ragazzi che sono più soddisfatto oggi che di tante altre vittorie” – ha detto il mister. “La squadra si è espressa benissimo, ha fatto di più di quello che mi aspettavo. Intensità, qualità, temperamento, hanno messo tutto. Nel finale è subentrata la stanchezza, si è sentita la loro fisicità. Avevamo la rosa corta, con diverse defezioni e due squalificati. Non avevamo grosse alternative, in panchina c’erano anche quattro ragazzi degli Allievi”. Dopo tanto tempo il Siena ha cambiato assetto tattico, proponendo uno scolastico 4-4-2. “E’ stato dettato dalle assenze. Bizzarri ha giocato venti minuti perché si è allenato solo venerdì, Gianneschi era fuori, non avevo alternative per proporre il 3-5-2 ma questi ragazzi hanno qualità, dove li metti giocano bene”. Tra le sorprese, Dionis Sheshi, autore dell’assist del 2-1. “Già sabato a Gubbio aveva risposto bene, oggi è stato il migliore in campo. Questo è indice della qualità del gruppo, tutti danno il massimo”. Adesso il pensiero va alla trasferta con la Lupa Roma, ultima partita di campionato. I primi due posti non sono più raggiungibili, mentre il Tuttocuoio non può più insidiare la terza piazza. “Ma tra 3° e 4° c’è poca differenza” – chiude Signorini. “Semmai sarà un’occasione per impiegare chi ha giocato meno. C’è da recuperare dei ragazzi, lo stesso Aprile è tre settimane che è fuori per un problema di pubalgia”. Tra una settimana quindi trasferta romana, contro una Lupa col dente avvelenato dopo l’eliminazione nei sedicesimi di finale degli Allievi dello scorso anno, all’Artemio Franchi (con tanto di scintille tra le due tifoserie). Poi il pensiero andrà alle fasi finali, dove accederanno diciotto squadre divise in sei gironi da tre. Passano le prime e le due migliori seconde. Il Siena giocherà la prima partita il 6 maggio (la speranza è che, vista la concomitanza dell’ultima giornata di Lega Pro, la Berretti riposi o giochi in trasferta) e le altre due il 13 e il 20 maggio. La Robur troverà nel girone il Como (arrivato secondo nel girone A, ma la prima, l’Inter, è esclusa) e il Modena, arrivato secondo nel girone B. (G.I.)

Fonte: Fol