Siena TV – Nicola Binda: “Per accontentare 19 club prese decisioni dalle gravi conseguenze”

Il giornalista de la Gazzetta dello Sport Nicola Binda ha fatto il punto della situazione sul caso della B a 19 squadre ai microfoni di Siena Tv: “Lo sciopero è scongiurato, tutto sembra portare all’inizio del campionato – ha detto – è una conclusione voluta dalle società di B, che spingevano per avere una riduzione dell’organico per potersi dividere più risorse dei diritti tv viste le difficoltà finanziarie che hanno portato alla sparizione molti club storici come Bari, Cesena e Avellino. La Figc ha approvato il tutto in modo discutibile. Ci sono ancora dei ricorsi da discutere, vedremo che succede. E’ improbabile che vengano poi annullate le partite già giocate, le ricorrenti potrebbero chiedere i danni alla Federazione, vista la modalità discutibile con cui si è arrivato al taglio delle squadre”.

“Sarà un campionato monco – prosegue – l’anno prossimo si dovrà decidere se restare così o salire a 22, ci sono molte incognite. Per accontentate 19 società che chiedevano più contributi, e contavano sull’appoggio di un personaggio influente come Lotito, proprietario della Salernitana, si è scelta una strada con conseguenze gravi per il calcio italiano”.

Fonte: radiosienatv.it