Siena-Ternana, l’ultimo precedente con Mario Beretta in rossoverde

Corsi e ricorsi storici, partite che rimangono nei ricordi dei tifosi come quell’ultimo precedente in campionato tra Siena-Ternana 0-1 disputato il 19 aprile nella stagione 2002/2003 allo stadio Franchi. I bianconeri imbattuti in casa ricevono i ragazzi diMario Beretta che sabato siederà sulla panchina opposta ovvero quella di casa. E’ un match cruciale per la promozione in massima serie perché i rossoverdi cercano quei punti necessari per accodarsi alla bagarre finale mentre i toscani vogliono accarezzare quel sogno che al termine del campionato si concretizzerà. Arrivano oltre 1500 supporters ospiti per una cornice di pubblico adeguata all’evento: oltre 7800 le presenze registrate. Dopo 14 minuti Grava viene espulso dal direttore di gara Trentalange che concede il penalty: Ghirardello si fa ipnotizzare da Mareggini il quale salva la propria porta. Con davanti oltre un’ora in superiorità numerica il Siena si spinge in attacco ma viene punita da Massimo Borgobello al 41’. E’ il tripudio nel settore destinato ai tifosi delle Fere. Il Siena insiste alla ricerca del pari trovando una difesa imperforabile con Mareggini in versione “Superman”. Al triplice fischio sono i tifosi della Ternana che aprono l’uovo di Pasqua con una sera di anticipo, dopo oltre 97 minuti sofferti, calcisticamente scrivendo. In quella B, che somigliava più ad una massima serie salirono in A proprio i toscani insieme alla Sampdoria, Lecce ed Ancona. Tante erano le “metropoli” calcistiche presenti: Catania, Napoli, Genoa, Palermo, Cagliari fino ad arrivare a Verona e Livorno squadre che ora appartengono all’olimpo del professionismo

Fonte: seriebnews.com