Finale: Siena-Teramo 2-1

SIENA-TERAMO 2-1 (12′ Laverone, 43′ D’Andrea, 51′ Paloschi)

SIENA (3-5-2): Lanni; Mora, Terzi, Dumbravanu; Laverone (76′ Farcas), Meli (58′ Bianchi), Pezzella, Bani, Favalli (59′ Crescenzi); Paloschi (76′ Cardoselli), Guberti (58′ Disanto). A disposizione: Mataloni, Fabbro, Caccavallo. Allenatore: Padalino.

TERAMO (4-3-3): Perucchini; Hadziosmanovic, Soprano, Codromaz, Mordini; De Grazia, Arrigoni, Viero (71′ Bouah); Malotti (54′ Bernardotto), D’Andrea, Cisco (54′ Rosso). A disposizione: D’Ambrosio, Agostino, Ndrecka, Lombardo, Rossetti, Pinto, Papaserio, Fiorani, Montaperto. Allenatore: Guidi.

ARBITRO: Andreano di Prato (Landoni-Fratello; IV uomo: Olmi Zippilli di Mantova)

MARCATORI: 12′ Laverone (S), 43′ D’Andrea (T), 51′ Paloschi (S)

AMMONITI: Terzi, Paloschi, Rosso, Farcas, Dumbravanu

NOTE: 253 biglietti emessi di cui 117 paganti (19 ospiti). Totale spettatori: 1976. Angoli: 5-6. Recupero: 0′, 4′.

Il Siena lotta e soffre fino all’ultimo minuto ma stavolta ce la fa a spuntarla e a tornare vittoriosa. Il gol decisivo lo firma in apertura di ripresa Paloschi, abile sotto porta a toccare quel tanto che basta per deviare il traversone di Guberti. Tre punti che sanno di liberazione (la vittoria mancava dallo scorso 13 novembre contro l’Olbia) e che danno morale, oltre a permettere di tenere a distanza lo stesso Teramo

94′ Fine partita

94′ Contropiede sciupato da Cardoselli che si fa recuperare anziché servire Disanto

93′ Fuori De Grazia dentro Pinto. Ultima sosta nel Teramo

92′ Altra ammonizione nella Robur. Dumbravanu atterra D’Andrea a palla lontana

90′ Quattro minuti di recupero

89′ Ammonito Farcas per una trattenuta ai danni di Bouah, anche qui molto severa è sembrata la sanzione

85′ Teramo ad un passo dal pari. Angolo calciato da Arrigoni, Codromaz svetta più in alto di tutti e colpisce il palo, la sfera poi finisce addosso a Lanni

84′ Punizione velenosissima di De Grazia, Lanni devia in angolo

83′ Cross di Pezzella dalla destra, Terzi svetta di testa ma non ha equilibrio sufficiente per indirizzare a rete

78′ Preme il Teramo adesso, Bouah va a destra e crossa in mezzo, allontana Terzi. I bianconeri si sono fatti schiacciare troppo dopo il doppio cambio

76′ Ultimi cambi nella Robur. Fuori Paloschi e Laverone, dentro Cardoselli e Farcas

71′ Altra sostituzione nel Teramo. Fuori Viero, al suo posto c’è Bouah

67′ A ruota finisce sul taccuino dell’arbitro Rosso, costretto a fermare Pezzella lanciato a rete. Bene la Robur in uscita palla a terra

66′ Ammonito Paloschi per una lieve trattenuta in ripiegamento. E’ sembrata severa la sanzione del direttore di gara

65′ Bella ripartenza del Siena. Disanto allarga su Mora, che serve la sovrapposizione di Bianchi, bravo a trovare a centro area Paloschi che di testa impatta colpendo il palo. Tutto fermo però per fuorigioco

64′ Conclusione di Rosso tesa dai 25 metri con il sinistro, sfera alta di poco

61′ Dopo le sostituzioni la Robur è rimasta con il 3-5-2. Laverone è andato a sostituire Favalli a sinistra, mentre Mora si è alzato sulla linea di centrocampisti

59′ Altro cambio nella Robur. Fuori Favalli, dentro Crescenzi

58′ Doppia sostituzione anche nel Siena. Escono Meli e Guberti, dentro Bianchi e Disanto

57′ Paloschi lotta su una sfera e si invola fino al limite dell’area, ma il suo tiro è alto sopra la traversa

56′ Laverone crossa da destra, pallone allontanato sul primo palo da Codromaz

54′ Doppio cambio nel Teramo. Fuori Malotti e Cisco, dentro Bernardotto e Rosso

54′ Punizione di Arrigoni da sinistra, palla a lato

53′ Lanni va in presa bassa ma non trattiene, la Robur è costretta a rifugiarsi in fallo laterale

51′ Torna avanti la Robur! Pezzella apre il compasso a sinistra alla ricerca di Guberti, che rientra sul destro e va a centro area dove Paloschi la tocca quel tanto che basta per deviare alle spalle di Perucchini

49′ Malotti avanza fino a centro area dove prova una specie di spiovente alla ricerca di D’Andrea, Pezzella protegge l’uscita di Lanni

46′ Ripartiti

La rete di D’Andrea sul finire di frazione è come una doccia fredda per la Robur, che non riesce a chiudere in vantaggio il primo tempo dopo il vantaggio in apertura. I bianconeri avevano sfruttato al meglio gli spazi che la difesa del Teramo ha concesso, andando a segno con Laverone al termine di una bella azione avviata da Guberti. Tutto da rifare adesso per gli uomini di Padalino

45′ Fine pt

45′ Mordini sfonda nuovamente in area andando via a Laverone, poi la difesa bianconera mura la sua conclusione

43′ Pareggia il Teramo. Cross dalla sinistra di Mordini, D’Andrea spizza di testa anticipando Terzi e mettendola all’angolino

41′ Pezzella pesca Paloschi sul primo palo, l’attaccante gira a rete ma strozza troppo

40′ Guberti steso sul lato corto dell’area di rigore, punizione interessante in favore della Robur

36′ Sale l’incitamento dei tifosi, che provano a spingere la squadra verso il raddoppio. Il Teramo è comunque sempre in agguato

33′ Malotti si accentra a tutta velocità e scarica al centro per l’accorrente D’Andrea, Pezzella fondamentale in ripiegamento

32′ Bani fa tutto bene recuperando palla a metà campo dopo l’ennesima pressione di Pezzella, poi arrivato al limite sciupa tutto tirando malamente anziché servire ai lati uno tra Guberti e Paloschi

29′ Pressione della Robur, i bianconeri recuperano palla al limite e allargano in direzione di Mora, che la mette rasoterra verso Dumbravanu, anticipato all’ultimo da Codromaz

25′ Angolo calciato da Pezzella, Terzi svetta più in alto di tutti ma il suo colpo di testa va a lato di un soffio

24′ Vicino alla doppietta Laverone. Si ripete l’azione precedente, Guberti innesca il taglio del laterale che di testa batte a rete, bravo Perucchini a deviare

22′ Ancora Robur. Laverone imbecca in verticale Paloschi, che senza pensarci due volte calcia al volo dai 25 metri. Perucchini si supera e smanaccia

19′ Occasionissima Teramo. Cisco a sinistra crossa al centro, dove un solissimo De Grazia svirgola la conclusione a botta sicura

17′ Punizione di Arrigoni ribattuta dalla barriera

16′ Terzi si fa saltare al limite da D’Andrea lanciato a rete, bravo a superarlo con un sombrero. Ammonito il centrale bianconero

12′ Vantaggio della Robur! Palla con il contagiri di Favalli a cambiare il campo verso Laverone, lasciato solo sulla destra, bravo il neo arrivato a chiudere il tiro all’angolino con un diagonale alla destra di Perucchini

11′ Tiro dal limite di Malotti bloccato da Lanni

9′ Lancio di Guberti alla ricerca di Paloschi, leggermente imprecisa la soluzione scelta dall’attaccante sardo

5′ Risponde il Teramo, conclusione di Mordini da fuori area che si alza sopra la traversa

3′ Angolo battuto corto da Guberti, Paloschi si ritrova il pallone in area e calcia di prima intenzione. Perucchini respinge

1′ Partiti

Robur con la maglia inquartata bianconera, calzoncini e calzettoni neri. Il Teramo risponde con risponde con il completo rosso e sfumature bianche

17.45 Giocatori rientrati negli spogliatoi, a breve il fischio d’inizio

17.20 Squadre in campo per il riscaldamento

FORMAZIONE UFFICIALE TERAMO: formazione attesa alla vigilia per il Diavolo, con una sola modifica. Davanti ci sono sia Cisco che Malotti, due mancini. Completa il tridente D’Andrea, preferito a Bernardotto

FORMAZIONE UFFICIALE SIENA: Padalino conferma il 3-5-2 rilanciando dall’inizio i rientranti Pezzella e Bani. Dietro esordio da titolare per Dumbravanu che scalza Farcas, dal primo minuto anche Laverone e Guberti

La sessione invernale di calciomercato si è chiusa con un bilancio di 10 entrate e 10 uscite in casa bianconera, adesso la palla passa al rettangolo verde che emetterà i suoi verdetti. Quel che è certo è che la Robur non potrà attendere a lungo l’inserimento dei nuovi perché l’immediato futuro presenta due sfide delicatissime: farle proprie sarebbe fondamentale per allontanarsi quanto prima dalla zona playout che al momento dista soltanto due punti.

Il primo ostacolo si chiama Teramo, giustiziere dei bianconeri in Coppa Italia qualche mese addietro. Per la sfida odierna, mister Padalino ritrova Pezzella e Bani e per la prima volta può contare su Fabbro e Crescenzi, gli unici due tra gli acquisti effettuati l’ultimo giorno di mercato ad aver svolto sia la seduta di lunedì che la rifinitura di ieri.

Il tecnico foggiano potrebbe tornare a schierare il 3-4-3 visto con l’Imolese. La difesa, orfana dello squalificato Terigi, dovrebbe essere guidata al centro da Terzi, con ai suoi lati Mora – eccezionalmente abbassato nella linea a tre – e Farcas. A centrocampo va verso una maglia da titolare Laverone, mentre al centro i rientranti Pezzella e Bani sono i favoriti per partire dal primo minuto. Paloschi e Disanto dovrebbero essere quelli sicuri del posto in attacco, per l’altra casella possibile ballottaggio Caccavallo-Guberti. In caso di conferma del 3-5-2, invece, spazio ad uno tra Bianchi e Cardoselli.

Anche in casa Teramo la situazione non è delle più rosee, ma i biancorossi hanno dato il meglio fuori casa e con una vittoria potrebbero scavalcare la Robur e portarsi fuori dalle sabbie mobili. Per la sfida odierna mister Guidi deve fare a meno dello squalificato Forgione e degli infortunati Bellucci e Cuccurullo. Spazio al consueto 4-3-3 con Codromaz e Mordini confermati dietro, mentre a centrocampo potrebbe esserci l’inserimento di Viero. In avanti ballottaggi Bernardotto-D’Andrea e Cisco-Malotti. L’ex Lombardo dovrebbe partire dalla panchina.

(Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol