SIENA-SAMP: I DUE TECNICI

Alberto Malesani: Non so più cosa fare, lavoriamo, tutti sanno le incombenze che hanno, ognuno ha il proprio compito, poi c’è sempre qualcuno che in partita non so… non so cosa gli capiti… partiamo con un handicap, dominiamo la gara, sbagliamo gol facili e poi ricaliamo in sbaglia al limite dell’assurdo: siamo noi che diamo agli altri la possibilità di chiudere. Se andiamo a vedere la partita di oggi, la Samp ha avuto un’occasione e mezzo. Noi invece ci abbiamo provato in tutti i modi. La mancanza di precisione in certi momenti continua a penalizzarci. E’ inutile continuare a dire che siamo bravi e belli, qua manca quella rabbia che serve a una squadra per rimanere in serie A. La Samp è stata più rabbiosa di noi. In serie A basta un errore. La Samp ha difeso con i denti fino all’ultimo, nonostante fossimo riusciti a contenerla. Non mi è capitata mai una cosa del genere: dominare, con le statistiche a confermarlo,.e poi perdere così. E’ difficile: ho cambiato un po’ in difesa per ridare tranquillità a qualche giocatore. Niente, è la stessa storia. Qui non si tratta di nomi e cognomi, ci cadono tutti prima o poi. Non so come possa succedere, non sono riuscito a porne rimedio. Anche oggi ho cambiato per dare concretezza ed equilibrio: è caduto tutto dopo due minuti. Servirebbe solo una vittoria. Lavoriamo ma certi sbagli non sono migliorabili, certi errori sono paradossali. In settimana lavoriamo addirittura sulle marcature: in serie A non capita di dover allenare una squadra sulle marcature, perché un difensore deve saperlo. E poi facciamo pochi gol, segna solo Maccarone, non dovrebbero segnare solo lui, ma anche gli altri”.

Luigi Del Neri: ‘’Sono orgoglioso di aver raggiunto l’obiettivo delle cento vittorie anche perché non ho sempre allenato Inter o Juventus… Da Udine in poi abbiamo sempre giocato con il cuore. Siamo passati dall’appagamento per la buona partenza a una fase negativa e ora abbiamo ripreso a lottare. Ci siamo ricordati di avere forza fisica e voglia di lottare su ogni pallone, fondamentali per noi. La seconda rete è proprio il frutto di ciò: c’è stato un errore da parte della difesa del Siena ma e’ stata determinante la voglia di Pozzi di segnare. Mi dispiace per il Siena, comunque. Cassano? Martedì rientra in gruppo e sarà un giocatore come gli altri”. (a.go.)

Fonte: Fedelissimo on line