Siena, presentata domanda di ripescaggio in Serie C

In attesa delle scelte del Consiglio Federale attese per il 27 luglio, il Siena presenta la domanda di ripescaggio in Serie C. Lo conferma la società: Acn Siena 1904 srl comunica di aver adempiuto a tutti gli obblighi necessari relativi alla presentazione della candidatura per l’eventuale integrazione dell’organico riguardante il campionato di serie C 2021-2022. La Robur conferma, ancora una volta, il proprio ininterrotto e massimo impegno, sia per il presente sia per il futuro, al fine di garantire alla Città di Siena e ai Tifosi una chiara e duratura stabilità aziendale. Molto soddisfatto il vice presidente Alessandro Belli: “Siamo riusciti a presentare la documentazione necessaria richiesta per il ripescaggio in serie C. Siamo consapevoli, tutti noi dirigenti, che non sarà semplice riuscire a raggiungere questo obiettivo dovendo attendere l’esito procedurale, ma abbiamo l’obbligo di crederci e avevamo l’obbligo morale di provarci. La Società ha quindi depositato nella giornata di oggi tutti gli attestati previsti ed ha versato l’intero importo di 650mila euro, per ottenere le garanzie fideiussorie, oltre ad un assegno circolare di 300mila euro di contributo a fondo perduto alla Figc. Tutto questo dopo l’iscrizione alla serie D in cui l’Acn Siena ha pagato 51mila euro, entro il termine fissato al 10 luglio, che si sommano all’ulteriore esborso di 50mila euro quale presupposto necessario per la presentazione della domanda di ripescaggio inviata oggi. Ciò che dipendeva dal Siena è stato eseguito con puntualità a conferma della serietà e compattezza della proprietà. Adesso non resta che attendere il responso degli organi federali”.