SIENA-PIANESE 5-1: TRIPLETTA PER LARRONDO

SIENA: Ivanov (dal 1′ st Iacobucci), Rossettini (dal 1′ st Cutrupi), Ficagna, Odibe, Rossi, Pettinari (dal 20′ st Reginaldo), Bolzoni, Carobbio (dal 1′ st Codrea), Mounard (dal 1′ st Danti); Mastronunzio, Larrondo (dal 32′ st Immobile). All. Conte
PIANESE: Tommei, Goracci (dal 1′ st Perfetto), Tommassini (dal 1′ st Rosati), Rosi, Gentili (dal 1′ st Starnini); Giomarelli (dal 1′ st Magini), Balestracci (dal 1′ st Settembrini-dal 31′ st Boccini), Biagini, Del Giusto (dal 1′ st Domgarrà), Porricelli (dal 1′ st Leporini), Cubillos (dal 1′ st Borrelli- dal 5′ st Ballone). All. Sassarini
MARCATORI: 25′ pt Porricelli (P), 36′ pt Ficagna (S), 13′ st Larrondo (S), 17′ st Larrondo (S), 27′ st Larrondo (S), 30′ st Danti (S)
ARBITRO: Pelagatti di Arezzo (Scatragli-Foglini)

Il Canto della Verbena accompagna l’entrata in campo di Siena e Pianese: sono davvero tanti i tifosi bianconeri arrivati ad Abbadia per seguire l’ultima uscita della Robur in terra amiatina.
Conte schiera Rossettini a destra del pacchetto arretrato con Ficagna centrale a fianco di Odibe. In mezzo al campo ancora Carobbio, con Bolzoni, Pettinari a destra, Mounard a sinistra. Davanti Mastronunzio e Larrondo. Robur in maglia arancio. Seduta, vicino alla panchina, la vice presidente Valentina Mezzaroma.

Si parte subito con un’iniziativa bianconera: il buon cross di Pettinari non ha fortuna. Ottimo comunque l’inizio dell’ex Roma. Al 7′ Biagini non riesce ad approfittare di un retropassaggio sbagliato della retroguardia di Conte. Pericoloso poi il tiro a girare di Pettinari. Al 9′ un suo cross potrebbe avere sorte migliore: Rosi mette in angolo. Bella azione del numero 7 al 12′: riceve palla da Larrondo supera due avversari e conclude. Tommei gli si oppone. Ciabattata di Larrondo al 10′. Tra le braccia del portiere della Pianese al 19′ la punizione di Carobbio. Al 20′ Mounard in tuffo di testa manda alto sulla traversa. 25′ nessun problema per Tommei sul traversone del francese. Bellissimo il gol al 25′ di Porricelli: Ficagna perde palla, l’attaccante avversario si avventa sulla palla, carica il tiro e batte Ivanov. Al 27′ Carobbio lancia troppo lungo per Mastronunzio, al 29′ Rosi si immola sul tiro di Bolzoni. Preda di Tommei il cross di Pettinari alla mezz’ora. Al 31′ anche la Pianese sbaglia un retropassaggio al portiere, nessun bianconero è pronto a insaccare. Piccolo parapiglia tra Carobbio e Cubillos al 33′, subito rientrato. Pareggio della Robur al 36′: Ficagna di testa trasforma il perfetto corner di Carobbio. Pianese vicinissima all’1-2: Ivanov smanaccia sul colpo ravvicinato di Rosi.

Nella ripresa si parte di nuovo con un buon cross di Pettinari, pericolosissimo. Da annotare una mischia nell’area della Pianese e un colpo di testa alto di Codrea. Poi il gol del vantaggio bianconero, firmato Larrondo (13′): un tiro incrociato al limite dell’area. Raddoppia l’argentino al 17′: Bolzoni supera Settembrini e tira, Tommei respinge con i piedi, ma non può niente sul suo pallonetto. Al 24′ sulle braccia del portiere il traversone di Reginaldo. Larrondo è il più pericoloso, anche se Danti si mette in mostra defilato a sinistra con un tiro al volo al 26′: fuori di pochissimo. L’argentino scalpita e al 27′ cala il tris. Reginaldo parte sulla fascia, supera due avversari e crossa: un invito perfetto per la testa del numero 63. Proprio lui passa a Danti al minuto successivo: l’ex Cosenza manda alto. Non sbaglia però il 5-1 al 30′ con una botta piazzata sul secondo palo. Fuori misura il tiro di Leporini dalla distanza. Sempre Danti si mangia una ghiotta occasione al 33′: il suo colpo di testa, su passaggio di Reginaldo, finisce fuori di pochi centimetri. Direttamente sul portiere la conclusione del brasiliano al 37′. Al 43′ nessun problema per Tommei sulla punizione di Reginaldo. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line
Foto: Fabio Di Pietro