Siena-Palermo 0-0

SIENA (3-4-2-1): Pegolo, Neto, Paci, Felipe (dall'11' st Rubin); Angelo, Vergassola, Bolzoni, Del Grosso; Rosina (dal 1' st Valiani), Zé Eduardo (dal 32' st Reginaldo, Calaiò. All. Cosmi
A disp.: Farelli, Marini, Dellafiore, Rubin, Sestu, Coppola, Mannini, Valiani, Verre, Campos Toro, Reginaldo, Bogdani
PALERMO (3-4-2-1): Ujkani, Munoz, Donati, Von Bergen; Morganella, Barreto, Kurtic, Mantovani; Ilicic (dal 38' st Budan), Brienza, Miccoli (dal 38' st Dyabala). All. Gasperini
A disp.: Benussi, Cetto, Viola, Dyabala, Bertolo, Zahavi, Giorgi, Labrin, Budan, Arevalo, Garcia, Pisano
ARBITRO: Calvarese di Teramo (Crispo-La Rocca/Niccolai/Nasca-La Penna)
ANGOLI: 4-4
AMMONITI: 25' st Mantovani (P), 27' st Vergassola (S), 31' st Rubin (S), 40' st Paci (S), 40' st Budan (P)
ESPULSI: nessuno
MARCATORI: nessuno
SPETTATORI: 8708 (abbonati: 6869; paganti: 1839). Ospiti 30

Siena e Palermo volevano vincere nell'anticipo della non agiornata di campionato. Per dare nuova ninfa a una classifica anemica. Finisce invece in parità, senza reti, dopo un primo tempo privo di emozioni e una ripresa in cui nessuno, né dall'una né dall'altra parte, è riuscito a pungere.

Rosina c'è, Rosina non c'è, Rosina c'è: il fantasista recupera all'ultimo tuffo e si posiziona sulla trequarti a fianco di Calaiò. Per il resto nessuna sorpresa nell'undici iniziale bianconero. Bolzoni sostituisce l'infortunato Rodriguez, sulla fascia destra Angelo. Nessuna novità, rispetto alle previsioni, anche nel Palermo. Brienza è in campo, l'altro ex Giorgi, finisce in panchina.

Si parte con il minuto di recupero in ricordo di del Caporale Tiziano Chierotti caduto in Afghanistan.
Il Palermo cerca di mettere subito le cose in chiaro: dopo il tiro cross di Del Grosso su cui interviene sicuro Ujkani, i rosanero, in un'azione innescata da Brienza, si mantengono saldamete sulla trequarti del Siena, alla fine ci pensano Neto e Vergassola, poi fermato con un fallo, a sistemare le cose. Al 6' alta la conclusione di Barreto dalla distanza. La Robur cerca di sfondare principalmente a sinistra, sull'asse Del Grosso-Zé Eduardo, ma senza troppa precisione. Bell'azione 10' per il Siena, tutta di prima. Il numero 3 bianconero serve Calaiò che trova Zé Love, lo anticipa Donati. All'11 il rilancio lungo di Neto è un assist per l'Arciere, ma Munoz è attento. Al 14' ancora Calaiò cerca di testa Zé Love, capisce tutto Ujkani. Al 20' Ilicic dalla destra pesca il folletto rosanero al limite dell'area, Pegolo non ha problemi sul suo pallonetto. Al 24' senza pretese il tiro rasoterra di Rosina, alla mezz'ora Calaiò reclama un rigore per un fallo in area di Donati, Calvarese lascia proseguire, Bolzoni ci prova dalla distanza fuori. Come fuori è il tentativo di Del Grosso. Al 35' Brienza e Miccoli provano a dialogare, Neto allontana di testa. Al 40' inguardabile la rovesciata di Ilicic. Al 41' Von Bergen anticipa Calaiò, sul suggerimento di Bolzoni.

Dagli spogliatoi non esce Rosina, al suo posto Valiani. Il bianconero ci prova subito dalla distanza, senza fortuna. Al 4' mentre sale il tifo al Franchi ancora Valiani mette in mezzo, Calaiò di testa non centra lo specchio della porta. Buon contropiede bianconero al 6': Zé Love rovina tutto sbagliando il passaggio finale. Con Valiani in campo la manovra del Siena è più veloce e Calaiò è più nel vivo dell'azione. All'8' fuori la conclusione di Barreto. All'11 Miccoli segna ma con la bandierina alzata, il risultato non cambia. E' costretto a cambiare invece Cosmi: Felipe è costretto a uscire per infortunio, al suo posto Rubin. Al 12' incredibile occasione sbagliata dal Palermo: davanti a porta il capitano rosanero manda alto con il destro. Tutto il Franchi applaude Brienza quando esce. Il fantasista saluta i suoi ex tifosi con la mano alzata. Al 16' tiro dalla distanza di Calaiò, Ujkani c'è. Dall'altra parte centrale anche la conclusione di Ilicic. Mentre al 20 Barreto scivola al momento del tiro, al 24' da lontanissimo Neto manda sul fondo. Al 26' Zé Love non arriva sul traversone di Del Grosso. Al 27' Miccoli cade al limite dell'area per un fallo di Vergassola: batte lui, fuori. Al 30' bello scambio tra Micccoli e Bertolo: un grande Pegolo salva tutto. Al 33' più facile, per il portiere bianconero, la parata sul sinistro di Ilicic. Al 45' Donati chiede un rigore per una spinta di Paci, nel secondo minuto di recupero ci prova Dyabala, Pegolo salva in corner. Finisce 0-0. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line