Finale: Siena-Olbia 3-2

SIENA-OLBIA 3-2 (49′ Disanto, 51′ Caccavallo, 57′ Brignani, 68′ Udoh, 90′ Karlsson)

SIENA (4-3-3): Lanni; Mora (69′ Marcellusi), Terzi, Terigi, Favalli; Cardoselli (80′ Guberti), Pezzella, Bianchi (69′ Acquadro); Caccavallo (92′ Conson), Varela (80′ Karlsson), Disanto. A disposizione: Mataloni, Milesi, Bani, Montiel, Meli, Darini, Conti. Allenatore: Maddaloni.

OLBIA (4-3-1-2): Van Der Want; Pisano (62′ Pinna S.), Brignani, Emerson, Travaglini; Lella, Giandonato (76′ La Rosa), Chierico (76′ Occhioni); Biancu (71′ Palesi); Ragatzu, Mancini (62′ Udoh). A disposizione: Barone, Renault, Boccia, Demarcus, Belloni. Allenatore: Canzi.

ARBITRO: Pezzopane di L’Aquila (Conti-Biffi; IV uomo: Taricone di Perugia)

MARCATORI: 49′ Disanto (S), 51′ Caccavallo (S), 57′ Brignani (O), 68′ Udoh (O), 90′ Karlsson (S)

AMMONITI: Favalli, Caccavallo

NOTE: spettatori: 2277 (307 paganti di cui 2 ospiti). Angoli: 11-7. Recupero: 1’, 4’.

L’uno-due di inizio ripresa firmato Disanto e Caccavallo sembra mettere in discesa la sfida alla Robur, che invece subisce la rimonta dell’Olbia, abile a riportarsi sotto grazie alle reti di Brignani e Udoh. L’equilibrio finale viene spezzato da Karlsson, che si fa trovare pronto sul traversone da sinistra di Favalli. Tre punti d’oro per la truppa di Maddaloni che grazie a questa vittoria può riprendere il suo cammino

95′ Fine partita

92′ Ultima sosta per la Robur. Fuori Caccavallo, dentro Conson

90′ Quattro minuti di recupero

90′ La Robur si riporta avanti! Combinazione sul lato sinistro, Favalli arriva sul fondo e apparecchia per Karlsson che a centro area la piazza col piattone

89′ Lanni si prende un rischio non trattenendo un corner di Emerson

86′ L’Olbia protesta per un presunto calcio di rigore dopo un contatto in area tra Pezzella e Occhioni

83′ Caccavallo crossa da destra, Pinna fa a sportellate con Guberti e allontana. La sfera finisce sui piedi di Disanto che stavolta calcio troppo alto

81′ Occasionissima per la Robur. Caccavallo si ritrova la sfera a centro area e calcia di prima intenzione col destro, Van Der Want respinge con i pugni

80′ Due sostituzioni anche in casa Siena. Karlsson e Guberti rilevano Varela e Cardoselli

76′ Doppio cambio nell’Olbia. Escono Giandonato e Chierico, dentro La Rosa e Occhioni

74′ Conclusione velleitaria di Pezzella da fuori area, pallone a lato

71′ Seconda sosta nelle fila dell’Olbia. Fuori Biancu, dentro Palesi

69′ Corre subito ai ripari Maddaloni: fuori Bianchi e Mora, dentro Acquadro e Marcellusi

68′ Pareggio dell’Olbia. Chierico va in verticale per Udoh, che con uno scavetto supera Lanni in uscita

66′ Combinazione tutta di prima dell’Olbia al limite dell’area, Giandonato imbecca per Ragatzu anticipato all’ultimo da Lanni

63′ Gran palla di Pezzella in area di rigore, Varela non ci arriva per poco e la palla sfila sul fondo

62′ Doppio cambio per l’Olbia. Fuori Pisano e Mancini, dentro Simone Pinna e Udoh

61′ Grandissima azione personale di Pezzella che ne salta due e serve a destra Caccavallo, il cui tiro si alza di troppo

57′ Accorcia le distanze l’Olbia. Angolo calciato da Giandonato, Brignani anticipa tutti e deposita alle spalle di Lanni

54′ Fondamentale per la Robur aver sbloccato la gara nei primi minuti della ripresa

52′ Ammonito l’attaccante napoletano per essersi tolto la maglia in un’esultanza liberatoria

51′ 2-0 immediatoo! Bianchi recupera la sfera e serve al limite Cardoselli che allarga sulla destra verso Caccavallo, il quale calcia a botta sicura e spiazza Van Der Want grazie alla deviazione con la coscia di Emerson

49′ Vantaggio Robur! E’ il solito Disanto a prendersi la squadra sulle spalle e a perforare Van Der Want con un diagonale mancino da centro area

46′ Subito Lella a terra per un colpo subito alla testa

46′ Comincia la ripresa

Non basta una collezione di angoli alla Robur per superare la resistenza dell’Olbia, che paga dai bianconeri in termini di esperienza ma compensa con una buona organizzazione di gioco. Nei bianconeri piuttosto attivo Caccavallo sul lato destro, i sardi invece si fanno vedere spesso sui pericolosi calci piazzati di Emerson e Giandonato

46′ Fine pt

46′ Ammonito Favalli, che ferma una ripartenza di Biancu

45′ Un minuto di recupero

43′ Il Siena si appoggia spesso su Caccavallo, il calciatore napoletano crossa nuovamente dal suo lato, ma sia Bianchi che Cardoselli mancano l’impatto con la palla

42′ Ancora Olbia pericolosa. Cross di Giandonato da calcio piazzato, sul secondo palo sbuca Brignani che col piatto sinistro indirizza verso la porta, Lanni blocca in due tempi

40′ Giandonato va in verticale da Ragatzu che in area prova un sombrero su Terzi, Lanni in uscita fa sua la sfera

36′ Ancora Caccavallo da destra, Cardoselli in area colpisce di testa ma manda alto essendo troppo avanzato con il corpo

35′ Tiro di Caccavallo da fuori deviato da un difensore, Van Der Want si supera e devia in angolo

32′ Azione insistita del Siena, Pezzella recupera palla al limite e serve Terigi, murato sfortunatamente da Cardoselli

31′ Interessante palla filtrante di Caccavallo in area per Varela che colpisce di testa, pallone respinto da Brignani in corner

28′ L’Olbia torna a farsi vedere in avanti, punizione battuta da Ragatzu dai 30 metri, Lanni si distende e devia in angolo

26′ Gioco momentaneamente fermo per un colpo subito alla testa da Biancu

23′ Sfera rimessa in mezzo da sinistra da parte di Pezzella, gran velo di Varela per Cardoselli stoppato all’ultimo secondo dal solito Brignani

22′ Uscita a vuoto di Van Der Want da corner, Emerson da pochi passi evita il peggio

20′ Bravo Favalli a rimettere in mezzo la respinta della difesa, Terigi controlla in area ma non riesce a sistemarsi palla per la battuta a rete

19′ Corner battuto da destra da Emerson, colpo di testa a centro area di Brignani che alza troppo la mira

18′ Altra conclusione da fuori area di Caccavallo, pallone alto sopra la traversa

15′ Peccato di egoismo di Varela. Disanto intercetta la sfera ai 25 metri e la serve all’uruguagio, che anziché allargare su un solo Caccavallo va al tiro da fuori, deviato da Emerson

12′ Il direttore di gara grazia Terigi, che si era fatto scappare Mancini sul lato destro. Il giallo ci poteva stare in questa circostanza

11′ Bella ripartenza di Caccavallo dall’altra parte, l’ex Carrarese ne salta due e entra in area, ma viene fermato sul più bello da Travaglini

10′ Discesa di Disanto sulla sinistra, cross arretrato che la difesa ospite allontana

6′ Prima occasione della gara. Corner corto che innesca Giandonato, l’ex Juve trova Ragatzu sul primo palo che di prima gira verso la porta, Lanni respinge ancora in angolo ben appostato

5′ Disanto calcia male la punizione che finisce oltre la linea di fondo

4′ Combinazione sull’out sinistro tra Bianchi e Disanto, atterrato fallosamente vicino alla bandierina del calcio d’angolo

2′ Tiro dalla distanza di Ragatzu, pallone alto di poco

2′ Lancio dalle retrovie per Caccavallo, pescato in offside

1′ Partiti

Siena con la maglia inquartata bianconera, calzoncini e calzettoni neri. L’Olbia risponde con la maglia color magenta, calzoncini e calzettoni bianchi

14.20 Protagonisti della gara rientrati negli spogliatoi, a breve il fischio d’inizio

13.50 Squadre in campo per ultimare le fasi di riscaldamento

FORMAZIONE UFFICIALE OLBIA: Pisano vince il ballottaggio con Simone Pinna e quindi Canzi ripropone la stessa formazione vincente una settimana fa con la Carrarese. Udoh dalla panchina

FORMAZIONE UFFICIALE SIENA: Maddaloni rilancia sia Terzi che Terigi in difesa, a centrocampo rientra Cardoselli ma in luogo di Acquadro. In attacco, insieme a Disanto e Varela, c’è Caccavallo

Una vittoria e una sconfitta: questo il mini bilancio della gestione Maddaloni da quando il tecnico napoletano è subentrato in panchina ad Alberto Gilardino. I bianconeri, malgrado le distanze dalla vetta della classifica si stiano dilatando, resistono ancora al quarto posto; la gara con l’Olbia, pertanto, rappresenta un passaggio obbligato per riprendere il cammino e avviare un filotto che possa garantire l’agognata continuità di risultati.

“Vediamo la luce in fondo al tunnel” ha detto ieri Maddaloni in conferenza stampa, alludendo al fatto che l’infermeria sta lentamente svuotandosi in modo definitivo. L’unico assente per infortunio ad oggi è il solo Paloschi (è tornato a correre e non è esclusa una sua convocazione per la trasferta di Lucca), mentre Milesi, che dopo il problema alla caviglia ha subìto anche la rottura dello zigomo, ha avuto l’ok per scendere in campo con l’ausilio di una maschera protettiva.

Al centrale lombardo, tuttavia, verrà concesso almeno un turno di riposo dopo le numerose fatiche delle ultime settimane. La difesa, con gli inamovibili Mora e Favalli, dovrebbe quindi tornare ad accogliere Terzi, pronto a posizionarsi al fianco di Conson. A centrocampo difficile la rinuncia ad Acquadro e Pezzella, mentre Bianchi potrebbe essere scalzato da Cardoselli, tenendo presente la richiesta di Maddaloni di avere più uomini con capacità di attaccare l’area di rigore. In avanti intoccabili Varela e Disanto, si giocano l’altro posto Guberti e Karlsson. Prima convocazione stagionale per Meli.

Sarà una partita dal sapore speciale per Max Canzi, che torna per la prima volta da avversario in quella che per tanti anni è stata casa sua. Il tecnico milanese però non vuole fare sconti ai bianconeri e anzi punta ad allungare la striscia positiva dopo essere tornato al successo con la Carrarese. L’assenza di Ciocci lo costringe ad un cambio forzato in porta: a prenderne il posto sarà Van Der Want, che a Siena ha sempre sfoderato ottime prove. Per il resto l’undici viaggia verso la conferma pressoché totale, se si fa eccezione per il possibile inserimento di Simone Pinna al posto di Pisano, uscito acciaccato dalla sfida della scorsa settimana. Rientra Udoh dalla squalifica, ancora assenti Arboleda e Giuseppe Pinna.

(Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol