Siena-Olbia 1-0

Siena (4-3-1-2): Contini; Esposito, D’Ambrosio, Rossi, Imperiale (dal 32' st Zanon); Sbrissa (dal 12' st Guberti), Arrigoni, Gerli; Vassallo (dal 19' st Bulevardi); Fabbro (dal 19' st Cesarini), Gliozzi (dal 32' st Cianci). A disposizione: Melgrati, Gorini, Varga, Aramu, Romagnoli, Cristiani, Pedrelli. Allenatore: Mignani.
Olbia (4-3-1-2): Van Der Want; Pisano, Iotti, Bellodi (dal 16' st Pinna), Cotali; Vallocchia, Muroni, Biancu (dal 31' st Ceter); Caligara (dal 11' Pennington) ; Ogunseye, Ragatzu (dal 31' st Peralta). A disposizione: Romboli, Marson, Dalla Bernardina, Gemmi, Maffei, Pitzalis, Belloni. Allenatore: Filippi.
Arbitro: Michele Giordano di Novara. Emanuele De Angelis – Federico Pragliola).
Rete: 43' st Cesarini (S)
Ammoniti: Vassallo (S), Cesarini (S), Ceter (O)
Spettatori: 2.484 di cui 1978 abbonati e 506 paganti. Ospiti 0. Incasso 15063 (compresa quota abbonati)

Successo fondamentale in chiave playoff per la Robur che mantiene vive le speranze di secondo posto. Decisiva la zampata di Cesarini su un corner battuto dalla sinistra da Arrigoni. All'orizzonte c'è ora la trasferta di Chiavari contro l'Albissola, che potrebbe rappresentare un'altra occasione importante per guadagnare punti sulle dirette concorrenti.

Fine partita.

49' Esce bene dal pressing la Robur con una bella palla di Arrigoni a smarcare Guberti. Il suo traversone è deviato in corner

48' Ammonito Ceter per un colpo a D'Ambrosio

46' Assegnati 4 minuti di recupero

45' Subito risposta dell'Olbia con Vallocchia. Il classe '97 si coordina al volo dal limite dell'area e trova un super Contini che devia in angolo

43' Vantaggio Robur! Il calcio d'angolo di Arrigoni trova in area Cesarini che di testa la spizza in porta. Esultanza liberatoria per il mago che nel festeggiare si toglie la maglia e viene ammonito

42' Arrigoni prova il missile su una punizione dai 30 metri, bravo nuovamente Van der Want

41' Guberti da sinistra prova ancora ad accendere la luce. La sua parabola mancina trova Cianci in area, il cui colpo di testa va fuori di poco alla destra di Van der Want

39' Peralta con una testata riesce a lanciare la corsa di Ceter lanciato a rete. Il primo assistente sventola un fuorigioco

35' Vicina al gol la Robur con un destro velenoso di Cesarini che sfiora l'incrocio dei pali

34' Ceter parte in contropiede ma poi sbaglia la lettura dell'azione non servendo Peralta che si stava inserendo da dietro

32' Tenta il tutto per tutto anche Mignani. Dentro Cianci e Zanon in luogo di Imperiale e Gliozzi

31' Ultima le soste Filippi che sostituisce Ragatzu e Biancu, inserendo Ceter e Peralta

30' Guberti prova a calciare dal limite sugli sviluppi di un corner, ribattuta la sua conclusione

28' Tentato lo schema con Arrigoni che ha imbeccato Bulevardi sulla sinistra, troppo potente il suo traversone

27' Bell'aggancio di Cesarini ai 35 metri, il fantasista bianconero poi subisce fallo. Punizione interessante per la Robur

24' Ci prova anche l'Olbia in alleggerimento. Bell'uno-due tra Ragatzu e Biancu, con quest'ultimo che va al tiro. Facile la presa di Contini

22' Cesarini prova ad accendere la Robur. Pallone allargato per Bulevardi che però al momento della conclusione è ostacolato da Pisano. Pallone che sorvola di poco la traversa deviato in corner

19' Doppio cambio per la Robur. Escono Vassallo e Fabbro, al loro posto Bulevardi e Cesarini. Robur che adesso si dovrebbe schierare con una sorta di albero di Natale

18' Imperiale prova un traversone da sinistra che però è un po' lungo. Gliozzi tenta di agguantarlo in sforbiciata ma non riesce ad indirizzare

16' Nuovo cambio nell'Olbia che è costretta a rinunciare per infortunio a Bellodi. AL suo posto entra Pinna, che va a fare il terzino. Pisano scala a fare il centrale

13' Gli schieramenti restano gli stessi. Nell'Olbia Vallocchia avanza a fare il trequarti, nella Robur Vassallo scala a fare la mezzala sinistra con Guberti che va a prendere il suo posto tra le linee

12' E cambia anche Mignani. Fuori Sbrissa, dentro un acclamatissimo Guberti

11' Primo cambio nell'Olbia. Esce Caligara, al suo posto Pennington

10' Trama ragionata del Siena, che manda al cross Esposito. Il suo piatto però è totalmente sbilenco

7' Vallocchia allarga a sinistra per Cotali, fuori misura il suo mancino

4' Nel frattempo sono già a scaldarsi Aramu, Guberti, Cesarini, Cianci e Bulevardi. Molte alternative in panchina per Mignani quest'oggi

1' Gliozzi stoppa irregolarmente un pallone, sfuma una buona occasione per la Robur

Al via la ripresa.

Dopo quarantacinque minuti non particolarmente esaltanti le squadre vanno negli spogliatoi sullo 0-0. Sul risultato pesa l'errore dagli undici metri di Gliozzi, che aveva spiazzato Van Der Want colpendo però il palo.

Fine primo tempo.

45' Caligara disegna una parabola insidiosa da destra, Contini smanaccia nuovamente in angolo

42' Vallocchia tenta l'imbeccata per Ogunseye, pallone fuori misura

40' Caligara ci prova dal limite con una rasoiata, pallone debole ma Contini lo respinge in corner. Il primo della partita dell'Olbia

38' Bravo Ogunseye a far salire l'Olbia conquistando una punizione a metà campo

34' Dagli sviluppi una punizione, Esposito mette un bel pallone in mezzo che la difesa sarda allontana. Sulla respinta vanno sia Fabbro che Gerli che si ostacolano. Occasione sfumata per la Robur

33' Contini rischia con la palla tra i piedi tentando un dribbling su Ogunseye che poi lo stende

32' Sull'altro fronte l'Olbia tenta la reazione e Ogunseye reclama a sua volta un rigore. L'arbitro lascia prosegurie

31' Gliozzi fallisce il penalty colpendo il palo alla sinistra di Van der Want, che era stato spiazzato

30' Arrigoni calcia un angolo profondo, Fabbro rimette in mezzo e trova la mano di Vallochia. Rigore per la Robur

29' Primo tiro in porta della Robur. Gerli dai 25 metri si sposta il pallone sul destro e calcia. Ancora attento Van der Want che devia in angolo

27' Schema su punizione che porta al tiro Gliozzi, pallone che si alza troppo

26' Vassallo steso in ripartenza da Muroni. L'arbitro richiama solamente il sardo, cosa che fa scattare l'ira del centrocampista del Siena, ammonito nella circostanza

24' Rischia tantissimo in alleggerimento Iotti, deve nuovamente intervenire Van Der Want con un'uscita risolutrice

22' Gerli prova a lanciare Fabbro sorprendendo la difesa avversaria. Ancora attento Van der Want che spazza senza fronzoli

18' Scambio rapido tra Gliozzi e Vassallo. Il centrocampista palermitano cerca nuovamente Fabbro che però è in fuorigioco

16' Ogunseye vince un rimpallo in area e calcia. Si era alzata la bandierina del secondo assistente

14' Rischia Esposito in alleggerimento regalando palla a Ragatzu che però sbaglia il traversone

13' Gerli cabarbio su una palla vagante, il rimpallo però è ancora una volta prede del portiere olandese

11' Arrigoni appoggia a Gerli che colpisce l'arbitro. Poi la palla arriva ad Arrigoni che fa partire uno spiovente allontanato da Van Der Want

10' Punizione dalla trequarti in favore della Robur conquistata da Gliozzi. Sul pallone Arrigoni

6' Sbrissa da destra trova Gerli al limite. L'ex Entella cerca Fabbro con un filtrante ma è attento Van der Want in uscita

5' Ragatzu si defila e calcia dal limite, reattivo Contini che respinge

2' Ritmi lenti in avvio. Pescato Ogunseye in fuorigioco alla prima occasione

Partiti!

Un minuto di raccoglimento per le vittime delle catastrofi a dieci anni dalla tragedia de L'Aquila

Squadre che fanno il loro ingresso in campo in un Franchi semideserto

14.20 Tutto pronto per l'inizio della sfida. 

FORMAZIONE UFFICIALE OLBIA: Cambia qualcosa anche Filippi che si affida all'esperienza di Pisano sulla fascia. Davanti c'è Vallocchia e non Ceter, con Ragatzu che va a fare la seconda punta accanto a Ogunseye.

FORMAZIONE UFFICIALE ROBUR: Mignani attua una mezza rivoluzione rispetto ad una settimana fa. In difesa torna Rossi, sulle fasce vanno Esposito e Imperiale. Vassallo sarà il trequartista, dietro a Gliozzi e Fabbro.

13.55 Entrambe le squadre hanno fatto il loro ingresso in campo per ultimare il riscaldamento

La Robur torna al Franchi ad una settimana esatta dalla pesante sconfitta interna contro l’Arzachena, arrivata in una giornata in cui i bianconeri hanno perso punti preziosi in chiave playoff da quasi tutte le altre pretendenti. La posizione di partenza nella griglia della post-season può essere fondamentale, ecco perchè gli uomini di Mignani non potranno permettersi ulteriori passi falsi da qui alla fine. L’ostacolo odierno si chiama Olbia, una partita che per il mister genovese non è come le altre considerati i suoi trascorsi in Gallura, terra in cui ha mosso i primi passi da allenatore di una prima squadra. Di fronte avrà Michele Filippi, che gli ha fatto da vice nella sua parentesi in bianco. L’Olbia sta portando a termine un campionato abbastanza deludente se si pensa che l’obiettivo neanche troppo velato erano i playoff, che a cinque giornate dalla fine sembrano ormai un miraggio. Vista la situazione, con i sardi comunque al riparo da ogni discorso salvezza, è probabile che Filippi dia spazio a molti giovani a cui far accumulare minuti ed esperienza.

Mignani dovrebbe affidarsi ancora al suo 4-3-1-2. A destra Esposito si candida per una maglia da titolare, probabile anche il rientro di Guberti dal primo minuto in luogo di Cesarini. Dubbio davanti su chi affiancherà Gliozzi. Assente per squalifica Di Livio.

Anche mister Filippi cambierà qualcosa rispetto agli undici che hanno perso una settimana fa contro la Lucchese. In porta potrebbe rivedersi Marson, nodi da sciogliere anche in difesa e in mediana. Davanti non è da escludere la partenza dal primo minuto della coppia Ceter-Ogunseye, con Ragatzu pronto a ricamare alle loro spalle. (Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol