Siena, Mezzaroma: ‘Sannino resta con noi’

Una cavalcata formidabile che si è fermata al 'San Paolo': Massimo Mezzaroma è contento di quanto fatto dal Siena in coppa Italia. Il presidente dei toscani in esclusiva a 'RadioCalciomercato.it' afferma: "C'è soddisfazione per il percorso fatto, ma anche rammarico per aver subito due autogol nelle semifinali contro il Napoli e per non aver potuto disporre dell'organico completo. Ora ci rituffiamo sul campionato partendo dallo scontro diretto contro il Chievo, sperando di recuperare qualcuno anche se è molto difficile. Veniamo da una settimana molto dispendiosa, ma i calciatori vorranno dimostrare che possono far bene non solo nella semifinale di coppa Italia".

SANNINO – Mezzaroma non ha nulla da rimproverare al suo tecnico Sannino, anzi lo elogia ancora una volta: "Le scelte di Sannino sono state giuste: quella era la miglior squadra da mettere in campo, anche considerate le defezioni di Destro e Angelo. Su Sannino si è detto tanto, perché rappresenta una particolarità nel panorama degli allenatori italiani: ha esordito tardi in serie A, ma si porta dietro un gran bagaglio di esperienza. Ieri ha fatto un bel discorso ai ragazzi dopo la partita: è un personaggio di grande umanità.
Resta?
Assolutamente sì".

CALCIO ITALIANO – Nell'ultima parte del suo intervento in esclusiva alla web radio di Calciomercato.it, Mezzaroma parla del movimento calcistico italiano: "Veniamo da anni in cui il calcio è cambiato molto, con le società più grandi che sono diventate vere e proprie aziende, mentre noi in Italia siamo rimasti dietro. Ciò dovrebbe portare a una riscrittura delle regole e in Lega ci stiamo impegnando proprio su questo punto. Dobbiamo ritornare a sfornare calciatori e poi si deve mettere al centro del progetto la definizione 'giocare a calcio': molti stranieri vengono in Italia con molta più voglia di divertirsi giocando a pallone rispetto agli italiani. Qui si pensa subito all'aspetto economico".

Fonte: Calciomercato.com