Siena in trionfo è serie A, Conte “Resto in bianconero”. Festa in treno

Il Siena può finalmente festeggiare e dopo un solo anno tornare nella massima serie. Il 2-2 finale contro il Torino, che fa il bis con quello di sei giorni fa a Novara regala ai bianconeri la meritata promozione a tre turni dalla fine.Nel primo tempo mister Conte conferma le previsioni della vigilia reinserendo Sestu sulla destra al posto di Troianiello. Larrondo non ce la fa e va in tribuna con Genevier e Cacciatore: al suo posto confermato Caputo, con Mastronunzio ancora in panchina. Partita che stenta a decollare, almeno fino al decimo, quando Calaiò in mezza rovesciata sfrutta al meglio un’ottima azione di Reginaldo battendo Rubinho per la gioia dei numerosi e colorati tifosi di casa.
La reazione degli ospiti c’è ma non sembra troppo convita, almeno fino al gran gol di Sgrigna, che dalla sinistra si accentra e lascia partire un gran destro a giro che fa secco Coppola. E’ il minuto 23 e la squadra di Lerda prende coraggio, riversandosi nella metà campo avversaria e sfiorando il vantaggio con Bianchi, che con una gran punizione coglie la traversa. Lo scampato pericolo ridà la sveglia a Vergassola e compagni che trovano ancora il vantaggio, sempre con lo scatenato Calaiò, che con la doppietta arriva a quota 15 in classifica marcatori.
Nella ripresa Conte lascia Calaiò negli spogliatoi il bomber di giornata, acciaccato, ed inserisce Mastronunzio. Stessi undici per i granata che vedendo la posizione playoff a rischio si buttano in avanti e almeno in tre occasioni vanno vicinissi al pareggio. Bianchi al 35′ fallisce clamorosamente un generoso rigore concesso per un fallo di Vergassola ai danni dell’ex Pratali. Pochi minuti dopo, lo stesso numero 9 granata si riscatta mettendo dentro un cross rasoterra di Pagano, subentrato a Gabionetta. Praticamente non succede più nulla nei restanti dieci minuti. Al triplice fischio finale si scatena la festa dei tifosi che esattamente un anno dopo l’amara retrocessione possono festeggiare il meritatissimo traguardo dopo una cavalcata trionfale sotto la guida di Antonio Conte ed il suo staff. 
E sembra che Conte guiderà il Siena anche il prossimo anno in A. L’annuncio è arrivato in maniera originale: il tecnico, dopo la gara con il Torino finita 2-2, che ha dato la matematica promozione in A con tre giornate di anticipo, ha mostrato a tutto lo stadio uno striscione in cui era scritto ”Con Te in A”. Conte aveva un anno di contratto con la società di Massimo Mezzaroma, ma voci lo avevano avvicinato alla panchina della Juventus. I dirigenti del Siena hanno confermato che il contratto verrà onorato. (Guido De Leo)
Fonte: La Nazione