Siena, il mercato è vicino: attenzioni rivolte ai 2002

Si preannuncia un calciomercato fatto di ritocchi mirati quello che attende il Siena del direttore sportivo Andrea Grammatica, al lavoro per consegnare al tecnico Alberto Gilardino le pedine giuste per migliorare la rosa a disposizione. Logico che avendo giocato un numero limitato di partite, finora solo otto, è difficile fare valutazioni generali e approfondite, eppure una prima idea sul dove intervenire è presente. Nelle intenzioni della società c’è, qualora se ne presentasse l’opportunità, l’inserimento di un classe 2002, quota fondamentale negli equilibri della Serie D. In rosa il Siena ne ha solo quattro, tre di movimento (Bedetti, Mignani e Ilari) e il portiere Marcocci, e una pedina in più sarebbe utile, soprattutto in vista del tour de force che attende Guidone e compagni dal 6 gennaio in poi.

Il profilo che si cerca è quello di un esterno, meglio se capace di disimpegnarsi bene sia davanti sia dietro. Una pedina duttile, adattabile alle condizioni della gara e alle necessità che potrebbero presentarsi nel corso della lunga stagione. La dirigenza tiene aggiornata la propria lista di profili, tra cui alcuni di Serie D. Ma, specie per quest’ultimi, non sarà semplice. I 2002 sono una quota fondamentale, difficile che una società di quarta serie se ne privi facilmente nella sessione invernale. L’alternativa, e in tal senso Grammatica e soci non saranno di certo impreparati, è guardare al professionismo, così come fatto per la maggior parte degli acquisti della campagna estiva, in cerca dell’occasione giusta. Ovviamente se ne varrà la pena.

(Giacomo Principato)

Fonte: FOL