Siena-Grassina, il ricavato dai biglietti andrà in beneficenza

Con una nota sui propri canali social il Noah, società della massima serie armena di proprietà della stessa holding a cui è stato consegnato il titolo del Siena, informa che il ricavato dell'incontro tra i bianconeri e il Grassina in programma domenica verrà devoluto in beneficenza all'Hayastan All Armenian Fund, la più grande organizzazione no profit armena con oltre 1.300 progetti portati avanti nei settori dell'istruzione, della sanità, delle infrastrutture, dello sviluppo rurale e dell'edilizia abitativa.

Nella nota, consultabile cliccando QUI, si informa anche che all'evento prenderanno parte Tsovinar Hambardzumyan, ambasciatrice dell'Armenia in Italia, e il sindaco di Siena Luigi De Mossi. Questa azione viene svolta – spiega sempre il Noah nel suo comunicato – nell'ambito degli sforzi della città italiana di Siena per il riconoscimento ufficiale dell'indipendenza dell'Artsakh. Sugli spalti, ricordiamo che la capienza è limitata ai mille spettatori, il limite massimo imposto dalle regole vigenti, saranno inoltre presenti degli striscioni con slogan in sostegno della Repubblica del Nagorno Karabakh, regione caucasica al centro di un conflitto tra Armenia e Azerbaigian riaccessosi proprio in quest'ultimo periodo.

Al comunicato del Noah si aggiunge quello del Siena: "Domenica prossima 25 ottobre l’ambasciatrice dell'Armenia in Italia, Tsovinar Hambardzumyan, sarà a Siena per un incontro istituzionale con il sindaco Luigi De Mossi. Al termine la diplomatica e la delegazione armena che la accompagna saranno ospiti dell’Acn Siena per un pranzo che si svolgerà nella ‘Hospitality room” dello stadio Artemio Franchi e poi assisteranno, insieme alla dirigenza bianconera, alla partita che la squadra di mister Gilardino disputerà contro il Grassina, con inizio alle 14.30. La presenza dell’ambasciatrice è per il Comune di Siena l’occasione per ribadire la vicinanza e la solidarietà al popolo armeno in un momento così delicato e difficile".

Fonte: FOL