Siena-Genoa 1-0

SIENA (3-4-2-1): Pegolo, Dellafiore, Paci, Contini (dal 39' st Rubin); Angelo, Vergassola (dal 16' st Coppola), Bolzoni, Del Grosso; Zé Eduardo (dal 46' pt Bogdani), Valiani; Calaiò. All. Cosmi
A disp.: Campagnolo, Farelli, Rubin, Mannini, Sestu, Coppola, Verre, Reginaldo, Bogdani
GENOA (4-4-1-1): Frey; Sampirisi, Bovo (Piscitella), Granqvist, Moretti; Jankovic, Seymour, Kucka, Antonelli; Jorquera (dal 7' pt Bertolacci (dall'11' st Said)); Immobile. All. Del Neri
A disp.: Tzorvas, Donnarumma, Merkel, Hallenius, Piscitella, Canini, Said, Tozser, Anselmo, Bertolacci
ARBITRO: Peruzzo di Schio (Di Francesco-Marrazzo/Padovan/Gervasoni-Palazzino)
AMMONITI: 29' pt Bovo (G), 31' st Moretti (G), 34' st Coppola (S), 34' st Dellafiore (S), 40' st Bolzoni (S), 47' st Pegolo (S)
ESPULSI: nessuno
MARCATORI: 10' st Paci (S)
ANGOLI: 5-3
SPETTATORI: 8076 (abbonati: 6869; paganti: 1207)

Una gara decisiva e la Robur timbra il cartellino: contro il Genoa i bianconeri tornano alla vittoria, grazie al gol di Paci. Un successo sofferto, ma voluto, che rilancia nei numeri e nel morale la squadra di Cosmi: “Vi vogliamo così” canta alla fine l'Artemio Franchi.

Con soli tre giorni per preparare la partita del riscatto, mister Cosmi non fa esperimenti: con la squalifica di Neto e Felipe, in difesa ci sono Dellsfiore, all'esordio, e Contini, ripescato dopo un periodo trascorso ai margini, vuoi per qualche acciacco fisico, vuoi per scelta tecnica. Dietro a Calaiò Zé Eduardo e Valiani. Anche nel Genoa nessuna novità: a centrocampo rientra Jankovic, alle spalle di Immobile Jorquera.

In un Franchi umido e con pochi spettatori, e con i riflettori già accesi al pronti via, i primi minuti sono di studio con il Genoa ben arroccato dietro e la Curva Robur che invoca 'undici leoni'. La prima palla della partita giocata verso la porta è di Immobile al 7': il tiro cross dell'ex Siena finisce abbondantemente sul fondo. Al 7' Jorquera è costretto a uscire per infortunio (possibile stiramento muscolare), al suo posto Bertolacci. All'8' la Robur perde una brutta palla a centrocampo, Jankovic ne approfitta per servire Immobile: in acrobazia l'attaccante napoletano non trova la deviazione vincente. All' 11' punizione per la Robur: batte Zé Eduardo in area, per poco Bolzoni non ci arriva, Frey salva in due tempi. Occasionissima al 12' per Calaiò: l'Arciere parte in posizione regolare, davanti al portiere rossoblù cerca l'angolino, ma Frey si allunga per mettere in angolo. Sugli sviluppi, dalla distanza, Angelo non inquadra la porta. Siena che stanzia costantemente nella metà campo avversaria. Al 19' bel cross dalla sinistra per Immobile, libera Paci. Poi alto sulla traversa il sinistro da lontano di Kucka. Al 22' è Dellafiore ad allontanare dalla propria area un pericoloso traversone. Punizione per il Genoa al 24' (fallo di Bolzoni su Bertolacci): la cannonata rasoterra di Jankovic sfiora il palo alla destra di Pegolo. Al 25' bella azione in velocità per il Siena: Zé Eduardo parte in contropiede che prova a fare tutto da solo, alla fine serve Bolzoni che prova a girarsi, ma la palla finisce su un avversario: corner. Al 28' sempre Zé Eduardo non riesce a sfondare guardato a vista da Granqvist. Al 30' Paci di testa la mette dentro, ma era già alzata la bandierina del fuorigioco. Al 32' altra occasione per la Robur: Zé Love sfiora da posizione favorevolissima il bel cross di Angelo, il Siena reclama un fallo di mano, che non c'è. Al 38' altro bel traversone di Angelo, il Genoa si salva di nuovo in angolo. Al 40' Pegolo riesce a deviare il missile dai trenta metri di Bertolacci. Al 45' Zé Eduardo si ferma toccandosi l'inguine, chiede il cambio e cade a terra. Per sostituirlo Cosmi sceglie Bogdani. Angelo e Del Grosso retrocedono sulla linea dei difensori.

Nessun cambio nella ripresa. Il Siena prova a sfondare, ma è difficile trovare spazi: al 5' Bolzoni allora ci prova dalla distanza, senza fortuna. Tra le braccia di Frey, due minuti dopo il cross a campanile di Angelo. Proprio da un bel traversone del brasiliano, il Siena guadagna il corner che porta la Robur in vantaggio. Valiani batte dalla bandierina, perfetto per la testa di Paci, che finalmente si vede convalidare la seconda rete stagionale. Il Genoa prova a rispondere subito, ma la punizione di Jankovic è completamente fuori dallo specchio. Il Siena, in vantaggio, controlla, con il Genoa che aumenta il pressing. Al 23' bene Pegolo ad anticipare in scivolata Immobile, al 25' Antonelli riesce a superare Valiani, mette in area, il portiere devia, prima che Said possa intervenire. Al 28' Angelo riesce a tenere in campo una palla lunga, crossa in area, Moretti mette in fallo laterale. Al 37' Valiani verticalizza per Calaiò, ma Frey capisce tutto. Il Genoa invece cerca di recuperare, ma sono tanti gli errori in fase di impostazione dei rossoblù. Crampi per Contini: al entra Rubin. Direttamente sul fondo al 40' la punizione di Jankovic. Al 46' Bolzoni ha la possibilità di chiudere il match: in area, invece di tirare, preferisce servire un compagno. Nei minuti finali, di sofferenza, la Robur stringe i denti. Ma al fischio finale può finalmente tornare a festeggiare mentre i tifosi genoani contestano i rossoblù. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line