SIENA; DOPO CONTESTAZIONE LASCERÀ STADIO IN BUS

Dalla prossima partita interna, che si disputerà il 25 ottobre con la Juventus, giocatori, dirigenti e staff tecnico del Siena lasceranno lo stadio tutti insieme in pullman e non singolarmente come accaduto finora.
Dopo il pareggio 0-0 con il Livorno, domenica scorsa, un centinaio di tifosi aveva contestato all’uscita del «Franchi» prima i dirigenti e poi l’allenatore Marco Giampaolo, con il quale le iniziali accuse si erano trasformate in un lungo colloquio. Proprio il tecnico si è in seguito lamentato del fatto che il Siena non lasci lo stadio in pullman, ma ciascuno con i propri mezzi. Lui stesso era stato fermato dai tifosi mentre stava per allontanarsi in auto.
Ora la nuova decisione della società, annunciata dal segretario generale Gian Piero Persichetti. «Semplicemente applicheremo un protocollo in atto ovunque – ha detto -. Siamo un gruppo e dobbiamo sempre muoverci come tale, ripartendo in pullman dallo stadio così come arriviamo. Se prima accadeva diversamente era un errore». Una scelta dettata dall’amarezza per la contestazione di domenica? Persichetti replica: «Su domenica nessun commento né amarezza. La nostra è una scelta legittima e che rientra in un quadro di assoluta normalità».
Fonte: ANSA