Siena, dall’incubo all’impresa

Sembrava che un’altra squadra del nostro panorama calcistico dovesse scomparire, facendodci trovare di fornte ad un’altra nobile decaduta, ed invece il Siena, insieme alla città, ai tifosi ed alle istituzioni tutte, è riuscita nell’impresa di iscirvere la società al prossimo cmapionato diSerie B. Impresa si, perché fino a pochi giorni dalla data ultime per formalizzare l'iscrizione, sembrava che dovesse saltare tutto: nessun dirigente ha mai commentato la cosa, il Ds Antonelli in primis, in quanto gli equlibri erano troppo delicati. I rapporti tesi tra Massimo Mezzaroma e la Banca Monte dei Paschi di Siena, che per anni ha finanziato il club prima di essere coinvolto nello scandalo, hanno complicato le cose. Alla fine però, il numero uno della Robur è riuscito a portare a termine la sua missione: iscrivere l’AC Siena al campionato cadetto 2013/14. Ora la palla passa, anzi è già passata da un po’, al Direttore Sportivo Stefano Antonelli, autore già lo scorso anno di molti acquisti importanti: su tutti Emeghera. Alcuni giocatori sono già arrivati, altri ne arriveranno ma soprattutto ne partitranno, per fare cassa e permettere cosi il finaziamento della campagna acquisti, perché ora le cose sono cambiate: la Banca non può più permettersi di elargire tutti quei soldi.

fonte: Tuttob.com