Siena-Cittadella: Le pagelle del Fedelissimo

Lamanna Poco impegnato non è però mai in grado di opporsi alle palle alte e tiri da fuori.
Sul goal si aspettava una prodezza che non è arrivata. 5,5
Angelo Un po’ in calo soprattutto in fase difensiva. Si riscatta con il cross sul quale si avventerà Giannetti e poi molte incertezze 6
Grillo Prestazione sottotono sia in fase difensiva che in fase propositiva. 5,5
Morero Si prende pochissime responsabilità e si limita a fare cose elementari. 5,5
Della Fiore Cerca di arginare ma almeno in un paio di occasioni perde palla banalmente facendo rischiare grosso. 5,5
Vergassola Partita in cui cerca di mettere un po’ di ordine ma l’età impietosa incombe e cala vistosamente alla distanza quando un cambio sarebbe stato opportuno ma non c’era più spazio. 6 di stima
Pulzetti Un po’ impreciso anche se il suo apporto si fa sentire a tratti. Prova dalla distanza ma non centra l’obiettivo mai. 6
D’Agostino La classe lo protegge contro un atletismo insufficiente. Meglio nel secondo tempo dove più volte cerca il sollazzo. Esce e davanti non ci siamo più. 6,5
Rosina La squadra si accende quasi sempre su sue iniziative. Sfodera anche un paio di belle conclusioni. Cala alla distanza. 6,5
Paolucci Impalpabile non sta certamente attraversando un bel momento. 5
Giannetti Si batte come un leone e come un leone si avventa sull’invito di Angelo segnando il suo 6 personale goal. Esce mangiato dai crampi e da allora non si tiene più una palla davanti. 7 Il migliore
Giacomazzi Entra nel secondo tempo e immediatamente la difesa si tranquillizza facendo da badante all’intero reparto. Da centrocampo non passano più tanto facilmente poi però macchia la sua prestazione causa la sua irruenza dal quale nasce la maledetta punizione finale. 6,5
Valiani Dovrebbe dare un po’ di velocità e dinamismo ma spreca soltanto un paio di buone occasioni. 5,5
Rosseti Entra a sostituire uno stanchissimo Giannetti ma si vede poco. 6

Negativo Sarò ripetitivo ma il comparto difensivo fa acqua. Dal portiere a Grillo passando dai centrali. Meglio nella ripresa con un Giacomazzi a far da badante.

Positivo Dopo un primo tempo inguardabile la ripresa. Anzi 20 minuti nei quali decidiamo di fare il goal. Bisognerebbe chiuderle le partite per non essere la vittima designata degli errori arbitrali ormai una costante di questo campionato.

Federico Castellani

Fonte: Fedelissimo Online