Siena-Bari 3-2

SIENA (4-3-3): Lamanna, Angelo, Morero, Crescenzi, Dellafiore; Vergassola, D'Agostino (65’ Schiavone), Valiani (86’ Giacomazzi), Rosina, Paolucci (71’ Scapuzzi), Giannetti. All. Canzi.  A disp.: Farelli, Scapuzzi, Mannini, Milos, Schiavone, Spinazzola, Rosseti, Giacomazzi, Matheu.
BARI (4-3-3): Guarna, Altobello (45’ Beltrame), Ceppitelli, Chiosa, Sciaudone (79’ Romizi), De Falco, Lugo, Defendi, Calderoni, Galano, Joao Silva. All. Alberti.  A disp.: Pena, Mitrovic, Romizi, Polenta, Vosnakidis, Statella, Beltrame, Leonetti.
ARBITRO: Ciampi di Roma (Alassio, Vicinanza, Mangialardi)

AMMONITI: De Falco, Rosina, Scapuzzi, Schiavone

ESPULSI:

MARCATORI: 6’ Giannetti, 8’ D’Agostino, 36’ Paolucci, 39’ Calderoni, 90’ Galano

ANGOLI: 6-7

SPETTATORI: 5.633 (5.032 abbonati, 601 paganti)

Serviva una prestazione che scacciasse via la rabbia per la sconfitta subita all’ultimo secondo ad opera di Comi. Il Siena batte un Bari (che fino ad allora non aveva mai preso reti) mai domo e riscatta cosi il passo falso di Novara. Il copione è simile alla gara col Crotone. Due reti iniziali (Giannetti e D’Agostino) e strada spianata fino al gol di Paolucci. Poi viene fuori il Bari e pure i limiti bianconeri. Con quelle di Calderoni e Galano sono sei le reti subite in sole tre partite. Ma i tre punti oggi erano troppo importanti. Siena che con i sei punti effettivi sul campo annulla di fatto l’handicap iniziale.

Una penalizzazione scomoda che alla lunga potrà incidere in negativo e un’estate calda e tormentata. C’è molto in comune tra Siena e Bari, nella terza giornata di serie B Eurobet.

Mario Beretta, che si accomoda in tribuna causa squalifica, conferma il blocco difensivo mentre cambia due pedine più in avanti. A centrocampo Valiani vince il ballottaggio con Giacomazzi occupando il posto lasciato libero dall’infortunato Pulzetti. In avanti torna Rosina, rimasto a Siena dopo la sessione di mercato. Ancora indisponibili Feddal e Thomas in attesa del transfert. Il Bari di Alberti, senza gli azzurrini Sabelli, Fossato e Fedato e con Caputo sempre squalificato, schiera un 4-3-3 con Sciaudone e Galano esterni e il nuovo acquisto Lugo dal primo minuto in mezzo.

La prima iniziativa è del Siena ma il lancio in profondità di Valiani è troppo lungo per Giannetti. Dopo sei minuti Siena già in vantaggio. Rosina se ne va in dribbling e serve Angelo sulla fascia; il brasiliano è bravissimo a pescare Giannetti in area che di testa realizza il suo primo gol bianconero. Due minuti ed è già 2-0. Paolucci ottiene un’ottima punizione a limite, D’Agostino è bravissimo a pennellare la sfera sopra la barriera, dove Guarna non può proprio arrivare. Al 10’ il Bari si fa pericoloso con un tiro da posizione defilata di Sciaudone, attento Lamanna in corner. Angelo è imprendibile sulla fascia; duetta con Paolucci ma il suo cross non è raccolto da nessuno. Al 13’ Lamanna respinge un tiro da fuori di De Falco, poi Galano strozza il tiro e la palla finisce debole a lato. Al 17’ bravo Galano ad accentrarsi, ma il suo sinistro è centrale. Al 18’ Valiani sul fondo cerca Rosina, che in area piccola per poco non trova la sfera. Mentre compare in curva uno striscione in onore a Gianluca Pegolo, il Siena si divora il 3-0; filtrante di Rosina, Giannetti sulla sinistra trova Paolucci solo in area ma il numero 9 bianconero calcia clamorosamente alto. Al 28’ ancora Galano rientra da destra, il suo tiro è a lato. Al 31’ Paolucci conquista il primo angolo per il Siena: sugli sviluppi ci prova Dellafiore, Guarna è attento. Al 32’ botta da fuori di Defendi di poco fuori. Al 36’ arriva il tris: tocco delizioso di esterno di D’Agostino in profondità per Paolucci; l’attaccante aspetta l’uscita di Guarna per poi superarlo incrociando sul secondo palo. Al 40’ si riapre la partita: Calderoni lascia partire un gran tiro da fuori, nulla da fare per Lamanna. Allo scadere Rosina costringe De Falco alla prima ammonizione della gara.

Nella ripresa cambio per il Bari. Beltrame rileva Altobello, con Defendi che scala in difesa. Dopo due minuti Sciaudone conclude una buona iniziativa personale con un tiro a lato. Pericolo il Bari al 4’: Beltrame mette in mezzo ma la palla passa tutta l’area piccola non trovando nessuna deviazione. Al 8’ Lugo svirgola il tiro, la palla rimane li ma il suo secondo tiro è una telefonata a Lamanna. Al 13’ D’Agostino tenta quello che ormai è lo schema-clou del Siena: tiro direttamente dalla bandierina, ma Ciampi fischia un fallo di confusione. Il primo ammonito dei bianconeri è Rosina per fallo di mano. Al 16’ De Falco tenta il tiro a sorpresa da fuori, Lamanna è bravissimo a sventare una palla destinata all’angolino. Al 21’ primo cambio nelle fila bianconere: fuori D’Agostino, dentro Schiavone. Al 23’ è bravo Beltrame a servire Calderoni che prova la conclusione: si salva in qualche modo il Siena. Al 26’ fuori Paolucci, dentro Scapuzzi all’esordio in bianconero. Al 29’ rischia tutto il Bari; fuori De Falco, dentro Leonetti. Al 33’ fuori Sciaudone, dentro Romizi. Al 36’ giallo a Scapuzzi. Al 38’ ammonito anche Schiavone per un fallo su Beltrame partito in contropiede. Al 41’ fuori Valiani e dentro Giacomazzi. Al 45’ buono spunto di Defendi che sfiora il palo. Nel primo dei tre minuti di recupero Galano accorcia le distanze; stop e tiro con palla imprendibile per Lamanna. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fedelissimo online