Siena attivo sul mercato: 2002, difensore centrale e una prima punta

Con la scadenza del mercato fissata al 31 marzo, una decisione per venire incontro a una possibile ripartenza dell’Eccellenza, il Siena avrà più tempo per agire sul mercato in entrata e in uscita. Una buona notizia dopo tutto il tempo perso a causa delle cervellotiche scelte di una società che aveva di fatto messo da parte la gestione italiana e bloccato il mercato in una fase calda. Ulteriori ed eccessivi ritardi non sono dunque ammessi e la società è ormai da tempo al lavoro per assicurare a Gilardino nuovi elementi. Annunciati in giornata Pavlak, Padulano e De Falco, il club lavora adesso ad altri innesti. Cruciale l’arrivo di un altro 2002, una pedina che tra valutazioni e periodi di prova si conta di avere al più presto. In entrata, viste le condizioni precarie dello sfortunato Crocchianti, si punta anche a un difensore centrale over, un elemento a cui si sta dando la priorità. Sempre attiva la ricerca della prima punta, un compito che l’ulteriore mese di mercato a disposizione potrebbe agevolare. In tal senso si raffredda la pista Ferretti con lo Scandicci che non vuole liberarsi del proprio capitano, uomo determinante per le speranze salvezza dei fiorentini. Vicino in un primo momento, il nome del 35enne sembra ormai sfumato. In uscita rimane Mahmudov, ormai fuori dai piani tecnici e destinato a lasciare Siena.

(Giacomo Principato)

Fonte: Fol