SIENA-ARIS SALONICCO 0-0. LE FOTO

SIENA-ARIS SALONICCO 0-0
SIENA: Curci, Rossettini, Portanova, Del Grosso, Rossi; Fini (dal 41’ st Jarolim), Vergassola, Genevier; Giannetti (10’ st Arroe), Paolucci (dal 25’ st Larrondo), Ghezzal. All. Giampaolo
ARIS SALONICCO PRIMO TEMPO: Peskovic, Saniel, Darcy, Nasuti, Arano, Labaro, Athanasios, Leandro, Antonio, Daly, Sebastian.

ARIS SALONICCO SECONDO TEMPO: Sifakis, Sebastian, Ronaldo, Christi, De Souza, Nafti, Battion, Peral, Conteras, Stavros, Campora. All. Iomar do Nascimento Melo

ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo (Iori-Meli)

 

I giochi iniziano a farsi più duri. L’Aris Salonicco è una serie A greca, avversaria di altro livello rispetto al Dimaro e al Tonezza Team. Per l’occasione (e con un occhio all’amichevole di domani) Giampaolo si affida a Rossettini, esterno destro, Portanova e Del Grosso con Rossi più avanzato rispetto alla linea dei difensori. A centrocampo Fini, Vergassola e Genevier, in avanti il tridente Giannetti, Paolucci, Ghezzal. In maglia gialla, tra i greci di Salonicco, l’ex conoscenza bianconera Carlos Arano. Con le ‘api’ elleniche avanti nella preparazione di venti giorni, non serve neanche il contagocce per misurare le emozioni del primo tempo. Ai più di cento tifosi greci presenti sugli spalti dello stadio Druso di Bolzano, non importa. E’ una bolgia continua quella che fanno con tamburi e a piena voce per tutta la partita. Ma Giampaolo, seduto in tribuna con Micarelli in panchina importa: osserva attento e mentalmente segna.
Non è un Siena propositivo, regge botta: i pericoli maggiori, per i bianconeri, arrivano dalla fascia sinistra. Al 25’ Antonio, per Leandro, mette dentro, Del Grosso ribatte. Al 29’ Curci intercetta il tiro cross di Arano. Ancora l’ex bianconero, al 30’ ci prova dalla distanza con un tiro potente che esce di poco alla destra dell’estremo difensore della Robur. Alla mezz’ora si vede il Siena: Ghezzal chiama Paolucci che, liberatosi di Darcy mette in mezzo per Fini, messo giù da Arano. Nello sviluppo dell’azione il tocco in area di Giannetti non trova nessun compagno. I greci si incattiviscono, la punizione guadagnata e battuta da Del Grosso al 38’ fuori.  

Nella ripresa Giampaolo non cambia uomini: cambia posto, torna in panchina a farsi sentire. L’Aris Salonicco, invece, cambia faccia, totalmente. Al 1’ l’Aris sbaglia subito un gol a porta vuota e al 15’ ci va vicino con Conteras che riceve da De Souza e tira di testa, alto. Gli risponde subito Ghezzal: tira dalla distanza, la palla vola fuori. Con il Salonicco 2, il Siena è più vivace. Al 23’ ancora il franco algerino passa in verticale a Paolucci che viene messo giù: si incarica di battere lo stesso Ghezzal, alle stelle. Al 26’, ma con la bandierina del guardalinee già alzata, Campora batte Curci. Ci prova allora il nuovo entrato Larrondo che, di testa, su cross di Rossi, non vede lo specchio della porta. Ed è proprio dell’argentino, al 30’, il colpo più bello e pericoloso: Arroe tira, Larrondo di tacco, tenta il colpo, ma il portiere blocca sulla linea. In fuorigioco anche la rete di Peral. Al 37’ la punizione di Del Grosso non ha fortuna. Finisce a reti inviolate la terza amichevole della Robur stagione 2009/10. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line