SIENA ALL’INGLESE – IL CAGLIARI CADE ANCORA

I toscani superano 2 a 0 i sardi con un gol per tempo. Calaiò, migliore in campo, e Ghezzal nei minuti di recupero, i marcatori. Rossoblu troppo compassati all’inizio, meglio nella ripresa ma la sconfitta è giusta

di Daniele Giola

 SIENA -Su un terreno ai limiti della praticabilità il Siena supera 2 a 0 il Cagliari, conquista i primi punti di questo campionato e fa felice Giampaolo. Il tecnico bianconero può finalmente gustarsi la vendetta contro la squadra che lo ha esonerato due volte. I sardi pagano, soprattutto nel primo tempo, l’assenza a centrocampo di Daniel Conti e la mancanza di idee in fase offensiva.

Che Calaiò. Nel primo tempo i padroni di casa prendono con autorità il comando della gara dimostrandosi più dinamici e attenti rispetto al compassato Cagliari. Il protagonista assoluto è stato il centravanti siciliano autore di un ottima prova condita dal tap-in al 9′ che ha dato il vantaggio ai suoi. Dopo il gol il Cagliari cerca di reagire, ma il Siena non soffre (Curci inoperoso) e anzi va più volte vicino al raddoppio: prima con Frick, salva Bianco, poi di nuovo con Calaiò che colpisce di testa ma Marchetti si supera e respinge sul palo. Nel finale anche un gol annullato: Ficagna sovrasta in volo Bianco che nella propria rete, Dondarini annulla giustamente per una spinta.

La reazione. Dopo l’intervallo, Allegri rimanda i campo gli stessi undici del primo tempo. Il Cagliari però è più aggressivo e il Siena accusa la maggior determinazione dei sardi che pareggiano subito il conto dei gol annullati. Larrivey, servito da Cossu appggia in rete da pochi passi ma Dondarini annulla per un dubbio fuorigioco. La partita è cambiata, Allegri ci crede e inserisce la terza punta Matri al posto dell’evanescente Pani. Il pallino del gioco è in mano ai rossoblu, ma i toscani cercano di sfruttare le ripartenze e vanno vicinissmi al radoppio in più occasioni fino al raddoppio finale siglato da Ghezzal. (Daniele Giola –Kataweb)