SIENA AGAINST RACISM: PARRAVICINI A MONTALCINO


Domani, venerdì 19 febbraio, alle 10,30 si terrà il secondo appuntamento di Siena Against Racism, il progetto promosso dall’A.C. Siena per sensibilizzare i giovani contro ogni forma di discriminazione. Protagonisti di questo incontro saranno i ragazzi delle terze medie dell’Istituto Comprensivo “Insieme” di Montalcino.
Il centrocampista bianconero Francesco Parravicini, Paola Furi dell’amministrazione comunale di Montalcino, Giovanni Scalera per il Coni, Marianna Semeraro per l’UISP e un rappresentante del Fare si confronteranno sul tema “La discriminazione religiosa nel calcio”.
Il progetto, a carattere pluriennale, propone, attraverso una serie di incontri, lo sviluppo della lotta contro ogni forma di discriminazione, razziale, etnica e religiosa. Un momento di grande interazione con lo scopo di sensibilizzare i giovani ai corretti valori del rispetto e dell’uguaglianza, invitando loro ad urlare con forza: “NO AL RAZZISMO”.
Gli appuntamenti, iniziati nel mese di gennaio, avranno luogo in numerose scuole medie della provincia di Siena e si protrarranno fino ad aprile 2010. Ad ogni incontro prenderanno parte calciatori e dirigenti della Società, oltre che illustri relatori appartenenti alle istituzioni coinvolte nel programma.
Per il primo anno è prevista la partecipazione di circa 1400 alunni.

In occasione della partita Siena-Sampdoria dello scorso 7 febbraio i ragazzi delle terze medie dell’Istituto di Monteroni e Murlo, protagonisti del primo incontro di Siena Against Racism, hanno esposto i loro striscioni contro il razzismo: UNITI PER L’AMORE NON PER IL COLORE (striscione della scuola di Monteroni) e COME QUESTA MAGLIA, BIANCO E NERO INSIEME (striscione della scuola di Murlo).
I ragazzi concorreranno insieme agli altri protagonisti degli incontri di Siena Against Racism: lo striscione vincitore sarà decretato alla fine della stagione da un’apposita giuria.

Fonte: acsiena