SIENA, A DIMARO ANCHE LA PROSSIMA STAGIONE

Clima ideale, ottimo campo, disponibilità massima, sia in hotel che in paese, gente di gran cuore sempre pronta a dare una mano. La Robur, che ha lasciato proprio ieri il Trentino, ha deciso che anche l’anno prossimo Dimaro sarà la sede del ritiro di preparazione estiva. La società ha già parlato con il sindaco Romedio Menghini e con il presidente dell’Apt Luciano Rizzi. Non solo: sono state gettate le basi per rendere il connubio, almeno verbalmente, pluriennale. La squadra in queste settimane ha potuto lavorare in tranquillità al fresco delle montagne – anche al freddo, per qualche giorno – in strutture ben attrezzate e su un campo con un fondo buonissimo. L’Hotel Sport Rosatti, di proprietà dei signori Tito ed Elsa, ma diretto dal figlio Riccardo, ha messo a disposizione tutta la disponibilità possibile. Dalle cose più piccole, alle più pratiche: navette per accompagnare i bianconeri agli allenamenti, bici per gli spostamenti dei ragazzi e dello staff. Un’accoglienza particolare riservata anche ai tifosi o a chi comunque ha seguito la squadra in alta quota. Luoghi bellissimi, da vistare: dal lago dei Caprioli, alla riserva degli orsi, dal ghiacciaio Presena al famoso ponte di legno. Per non parlare della cucina tipica, dal formaggio di malga, allo speck, dalla polenta allo strudel. Naturalmente, se tutto è andato nel verso giusto è stato anche grazie al Siena. “I ragazzi si sono comportati bene – ha detto ridendo Riccardo Rosatti -. Sono stati bravissimi: hanno rispettato tutti i programmi senza mai lamentarsi. Noi abbiamo cercato di soddisfare tutte le loro esigenze fuori dal campo: un lavoro faticoso, ma sicuramente divertente. Dimaro è piccola, ma offre tanto: bellissime montagne, fiumi, laghi, rafting, cavalli, piste da sci… Sono davvero felice che anche l’anno prossimo tornerete a trovarci”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line