Siena 2019: un video che trascura il fenomeno Robur

Premesso che siamo ferventi sostenitori della candidatura della nostra città a Capitale della Cultura 2019, che abbiamo condiviso molte iniziative e che siamo convinti che lo slogan tanto di moda “Insieme si vince” è del tutto condivisibile, ma siamo rimasti molto colpiti, in negativo, dal video presentato e visibile sul sito istituzionale del comitato.

Il video in questione non riesce a rappresentare i veri valori per cui Siena ha avanzato la propria candidatura, non sfruttando adeguatamente i due minuti utilizzati, ma quello che maggiormente ci ha colpito è che quando si sfiora l’argomento sport per ben due volte il riferimento va alla Mens Sana ignorando totalmente quello che i media e gli osservatori nazionali hanno definito il “fenomeno Robur”. Si fenomeno, perché 3800 abbonamenti in serie D e dopo tutto quello che è accaduto nell’ultimo anno non può che definirsi così.

Se c’è una parte della città che, pur non dimenticando il passato, ha iniziato a costruire il presente e il futuro questa è ben individuabile nella tifoseria bianconera. Chi ha lavorato su questo video ha commesso una mancanza talmente evidente che si commenta da sola.

“…Dobbiamo restituire la passione alle nuove generazioni….”, recita ad un certo punto la voce narrante mentre scorrono alcune immagini di basket. Abbastanza originale il concetto espresso (la passione si costruisce a tavolino, si leva e si ridà  o nasce e vive dentro di noi? Mah….),  fin troppo grave l’assenza di un qualsiasi riferimento alla Robur. Forse chi ha scritto il copione di questo video ha capito che i tifosi della Robur, la loro passione non l’avevano mai mollata, perché vera e se la sono ripresa da soli. Chi ha commissionato il video avrà dato delle indicazioni? L’avrà visto prima della pubblicazione? Evidentemente no o, in alternativa, ancora una volta, emerge una caratteristica di questa città dove, in tante situazioni, la mano destra non sa che fa la sinistra o, peggio ancora, lo sa ma fa finta di non saperlo. Insieme si vince….si, ma tutti insieme!

Fonte: Fedelissimo Online