Siamo tutti allenatori…..

Si chiude con questa partita il 2013. Non certo un anno da ricordare per i motivi che tutti conosciamo. Passando alle nostre chiacchiere da bar sport, anche oggi una prestazione in chiaro scuro. O bianco nero se vogliamo stare in tema. Squadra ordinata e battagliera ma anche con una strisciante incapacità di dominare l’avversario. Anche quando non è irresistibile. Non va dimenticato che contro i varesotti mancava la spina dorsale delle squadra dovendosi re-inventare una difesa a 4 e un centrocampo a 2+1. Difatti anche con il Varese mi è sembrato mancasse un regista, un direttore di orchestra. D’Agostino purtroppo non da garanzie di tenuta fisica atletica ( li avrà fatti complessivamente 400 minuti di partita??) e Schiavone appare un puledro acerbo e timoroso. Non ricordo da lui un’ apertura o un passaggio filtrante una ripartenza. Ordinato certo ma sembra giocare in una mattonella. Lo salva una bella punizione ma la performance del regista bianconero si ferma lì. Va bene il dinamismo con Valiani sempre più sugli scudi, va bene la potenza con un rigenerato Pulzetti ma secondo me, se il Dio del pallone ha inventato i numeri 10, un motivo ci sarà! Ancora una volta la manovra appare lenta e cesellata di un’infinità di passaggi. Rare le verticalizzazioni le aperture. Abbiamo lasciato il centrocampo in mano agli avversari per quasi tutta la partita. Mi sembra di aver contato circa 12 corner per gli avversari. Alla fine, da una mischiaccia, c’è scappata la frittata. I rigori poi si sbagliano certo…. Ma quando, in un girone intero, ce ne danno uno e si sbaglia ….girano i cosidetti! Davanti Paolucci pare aver ritrovato un po’ di sprint perduto. Specie quando torna al suo ruolo di centrale offensivo. Sulla sinistra stenta e mi sembra una strada difficile adattarcelo. Forse siamo arrivati anche un po’ spompati dopo un tour de force soprattutto in certi uomini cardine come Rosina anche se tutte le insidie passano da una sua iniziativa. Ora si sta fermi per un bel po’ a ricaricare le batterie. E salutare anche qualche personaggio. Magari in attesa di un laterale sinistro visto le modeste prestazioni di Grillo sempre più oggetto misterioso. Su tutto però resta la stima ad un gruppo di ragazzi che sinceramente danno tutto e escono comunque fra gli applausi di un pubblico mai così scarso sugli spalti.

Ma domani è un altro giorno e comunque vada siamo sempre lì ad un tiro di schioppo dai play off . Tutto sommato ad agosto ci avrei messo la firma.

Buon anno bianconero a tutti.

Federico Castellani