Si va verso l’accettazione del concordato della vecchia AC Siena

Secondo quanto riportato dal Corriere di Siena, il tribunale avrebbe accettato la proposta di concordato preventivo proposto dalla famiglia Mezzaroma per evitare il fallimento dell'AC Siena.
Adesso, dopo che il giudice lo renderà ufficiale il concordado, sarà sottoposto all'accettazione dei creditori. Che però pare scontata: meglio poco che niente.
Con questa mossa la vecchia AC Siena non fallirebbe, e Mezzaroma per evitarlo metterebbe a disposizione dei creditori una cifra molto superiore a quella che ci sarebbe voluta per l'iscrizione al campionato di serie B. Si parla di 8 milioni di euro.
La senzazione che la mancata iscrizione al campionato dell'estate scorsa sia stata una mossa concordata tra la famiglia Mezzaroma e il MPS diventa sempre più realtà.
Conclusa questa fase resta da copire come la nuova società possa rientrare in possesso del marchio e del nome che adesso ai tifosi è la cosa che interessa di più

Fonte: Fedelissimo online