Si inizia dalla Calabria, poi il Novara al “Franchi”

Alla ripresa del campionato ad attendere la Robur ci sarà una trasferta difficile, contro un avversario ferito dalle ultime due sconfitte di misura (contro Trapani e Palermo) ma pericolosissimo e fin qui protagonista di una stagione eccellente e ben al di la delle aspettative. Un Crotone decisamente diverso da quello visto alla prima giornata al Franchi, seppellito da cinque gol (che potevano alla fine essere anche di più) e mai in gara. Subito dopo al Rastrello arriverà il Novara, il giorno successivo alla chiusura ufficiale delle trattative. Per i piemontesi sembra già essere sfumato l'effetto Calori, come dimostrano le due sconfitte consecutive in casa contro Empoli e Bari (nel mezzo il match rinviato a Varese) e una classifica molto deludente. In oltre c'è da vendicare la beffarda sconfitta dell'andata, arrivata ben oltre il quinto minuto di recupero per mano di Comi, poi sparito nell'anonimato. La settimana successiva sarà la volta di volare a Bari, in un campo tradizionalmente poco propenso ai sorrisi per i colori bianconeri. Da li in poi il tour de force non avrà soluzione di continuità, visto che la B non osserverà praticamente più pause fino al 31 maggio, data in qui è prevista la quarantaduesima ed ultima giornata. Pochi giorni dopo inizieranno playout e playoff, che per la prima volta quest'anno sono estesi anche fino all'ottavo posto, motivo in più per tentare di non mancarli e giocarsi le proprie carte senza paura. Ci saranno inoltre, nel girone di ritorno, anche due turni infrasettimanali, come accaduto in quello di andata. Il primo il prossimo 25 marzo (con la Robur che sarà impegnata al Barbera di Palermo) mentre il secondo del tre maggio, quando al Franchi arriverà il Modena.

Fonte: La Nazione