Si è chiusa una lunga trattativa che ci ha tenuto con il fiato sospeso

E’ stata lunga ed estenuante, con continui rinvii, fermate e ripartenze, ma alla fine è andata in porto e il Siena ha cambiato proprietà passando nelle mani della Global Service rappresentata dal neo presidente Emiliano Montanari. Mossa importante è stata la nomina del CdA che diventerà subito operativo, iniziando fin da ora una corsa contro il tempo per rispondere a tutti gli adempimenti richiesti per la regolare iscrizione al campionato 2022-23. Il prossimo step sarà la nomina di un Direttore Generale e un DS che poi avrà il compito di scegliere l’allenatore. Contemporaneamente verranno saldati stipendi e contributi ai tesserati, per poi passare ai fornitori e a tutte le altre voci rimaste sospese. In questa fase e per qualche giorno ancora, fino a quando l’iter dell’iscrizione non sarà andato a buon fine, la Noah Holding rimarrà ancora presente, un passaggio obbligato vista la ristrettezza dei tempi e la sua storia a Siena si concluderà con la comunicazione alla FIGC del passaggio di quote. I documenti per l’iscrizione sono pronti, sul conto del Siena sono affluiti i soldi necessari e tutto lascia credere che le maglie del Siena saranno presenti sui campi della serie C anche nella prossima stagione. All’ingegner Montanari e alla Global Service diamo il nostro benvenuto, con la speranza che finalmente e dopo due anni da dimenticare in fretta, venga ricostruita una società in tutti i suoi aspetti, venga stilato un progetto sportivo serio e sostenibile e che, soprattutto, non venga abbandonato dopo pochi mesi.  (NN)

Fonte: FOL