Si apre il sipario sulla nuova stagione

Finalmente è arrivato il momento del tanto atteso esordio. A distanza ormai di diversi mesi dall’ultima partita ufficiale in campionato, La Robur riparte da Catania, con rinnovate ambizioni di salvezza. Dopo due mesi di duro ed intenso lavoro quindi, adesso, tocca al campo. La squadra è pronta e consapevole delle difficoltà di quest’inizio di stagione. E’ vero che gli avversari vanno incontrati tutti prima o poi, ma allo stesso tempo forse sarebbe stato meglio un approccio leggermente più ‘soft’. Adesso però la Robur deve fare di necessità virtù e già a partire da Catania provare a fare punti, per poi giocarsi le proprie carte a viso aperto con Juventus e Roma. La trasferta al Massimino è assai ricca di insidie, come ha sottolineato anche mister Sannino. Il Catania infatti vista la qualità e l’esperienza di diversi suoi giocatori non sembra, almeno sulla carta, formazione che posso essere interessata più di tanto dalla lotta per non retrocedere. Sarà compito anche della Robur quello di spezzare sul nascere le ambizioni del gruppo di Vincenzo Montella, che ha già trasmesso una mentalità spiccatamente offensiva ai suoi. Il rosso azzurri infatti avranno come marchio di fabbrica tre attaccanti puri, da scegliere tra elementi di grande affidamento e ottime doti realizzative come Maxi Lopez, Bergessio, Suazo, Lanzafame, Gomez e Catellani, quest’ultimo protagonista pur senza segnare della nefasta serata di Modena contro il Sassuolo. Insomma gli ingredienti per un pomeriggio difficile non mancano affatto. Ma la Robur ha tutte la carte in regola per fare la sua partita e cercare di bissare il colpaccio che riuscì a sorpresa per dimensioni nel 2009.

 

Guido De Leo

Fonte: Fedelissimo Online