Sgambetto Olbia alla capolista, la Reggiana si riporta sotto. Tre punti d’oro per il Grosseto

Dopo oltre un girone senza mai perdere, il Modena torna a percepire l’amaro sapore della sconfitta. Gli uomini di Tesser si fanno sorprendere dall’Olbia, corsara al ‘Braglia’ grazie alla doppietta di Udoh in chiusura di primo tempo. Il gol dell’1-2 firmato da Ciofani non basta ad agguantare il pari. La Reggiana non si lascia sfuggire l’occasione e accorcia immediatamente a -2, facendo il proprio dovere contro il Pontedera. La sfida tra granata viene decisa dalle reti di Cremonesi e dell’ex Arrighini. Successi anche per le inseguitrici: identico risultato (2-0) per il Cesena contro il Teramo (a segno il solito Pierini e Caturano), mentre nel posticipo l’Entella tiene il passo battendo la Carrarese (3-0, marcature di Coppolaro, Karic e Merkaj).

Al settimo posto sale il Gubbio, reduce da una prova di forza contro la Vis Pesaro. Al ‘Barbetti’ la formazione di Torrente strapazza i marchigiani con un netto 3-0, arrivato grazie alle reti di Bulevardi e Bonini (entrambi poi espulsi, salteranno la sfida di Siena) e al sigillo di Spalluto. Ulteriori sconvolgimenti arrivano nelle zone calde di classifica. Dopo oltre dieci turni la Fermana torna al successo battendo nel derby l’Ancona Matelica di misura grazie ad un colpo di testa di Pannitteri, mentre la Viterbese fallisce un’altra gara casalinga facendosi superare dalla Lucchese (decisivo Collodel). La sconfitta costa anche la panchina a Punzi, sollevato dall’incarico per fare spazio al rientrante Dal Canto. Non si fanno male Montevarchi e Pistoiese (1-1, a Sorrentino risponde Vano su rigore), mentre il successo più importante di giornata lo coglie il Grosseto che si impone allo ‘Zecchini’ contro l’Imolese in quella che rischiava di essere un’ultima spiaggia. La squadra di Maurizi non fallisce l’appuntamento imponendosi con i gol di Arras e Cretella, rilanciandosi e allo stesso tempo acuendo la crisi dei romagnoli. (J.F.)

La classifica dopo la trentesima giornata

Fonte: Fol – Foto: Facebook Cesena FC