SESTU: TRE PUNTI PER I NOSTRI TIFOSI

 

Gli preme che il Siena faccia una bella figura nell’esordio casalingo al Franchi. Alessio Sestu, entrato nella ripresa in quel di Pescara, reggino in serie A con 17 presenze e un gol all’attivo, vuole dare ai suoi tifosi la prima gioia, cancellando con tre punti il mezzo passo falso dell’Adriatico.
“E’ la prima sfida che giochiamo in casa – dice Sestu – e vogliamo dimostrare il nostro valore. Affrontiamo una squadra di categoria, che dopo l’anno scorso, quando ha rischiato di retrocedere pur avendo in rosa giocatori di spessore, ha cambiato tanto. Ora è una squadra giovane, che corre, che ha voglia di farsi notare. Ma noi dobbiamo pensare solo a noi stessi. Per quanto mi riguarda di Reggio ho ottimi ricordi, è la squadra che mi ha permesso di giocare nella massima categoria. Sarà un incontro particolare, ma lo affronterò come ogni altro, dando il massimo insieme ai miei compagni”. Un passo indietro. “Se è vero che la prima partita è sempre quella dell’assestamento, è anche vero che non siamo riusciti a fare quello che possiamo e sappiamo fare – spiega l’esterno -. Non siamo riusciti a disputare la partita che volevamo, eravamo tutti dispiaciuti, ma questa è la serie B. Un campionato difficilissimo e lunghissimo, di 42 incontri. Puoi vincere o perdere con chiunque, puoi vincere in casa dell’Atalanta, squadra tra le più accreditate, e perdere nello stadio della neopromossa Varese. Noi dovremo scendere in campo come se dovessimo affrontare la squadra più forte di tutte”. Sestu risponde ad Atzori che in conferenza stampa ha dichiarato di considerare il Siena la squadra più forte di tutta la serie B. “Non posso che ringraziarlo ed essere felice di queste parole – ammette -, e so anche che non è il solo a pensarlo e a dirlo. Però ripeto: noi dobbiamo guardare soltanto a noi stessi, guardare ai nostri pregi e ai nostri difetti, sapendo di poter fare cose davvero eccellenti. Anche grazie all’attenzione con cui siamo seguiti dai nostri preparatori, anche nei minimi particolari. Siamo seguiti ventiquattr’ore su ventiquattro sotto ogni aspetto, anche quando siamo a casa a riposare… ”. Sulla difesa. “Questa squadra ha un grande reparto difensivo – sottolinea Sestu -, formato da giocatori fortissimi. Sulla scelta o meno della società ha di intervenire, non metto bocca. Dico solo che reputo chi c’è giocatori di categoria”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line