Sestu al settimo cielo: “Non vedo l’ora di iniziare”

 “Sono contento, davvero molto molto contento”. Alessio Sestu non nasconde l’entusiasmo di poter vestire ancora la maglia della Robur. Dopo la conquista in bianconero della serie A, l’esterno avrebbe voluto giocarsi la sua chance nella massima categoria con la stessa casacca, dopo le 20 presenze con il Bari e la Reggina. Il Siena lo ha accontentato: ha riscattato la metà del cartellino dal Vicenza, su richiesta di Sannino, e lo ha reso “doppiamente felice”.

“Fa piacere sapere che è stato il mister a volermi – spiega il bianconero -, spero di poter ripagare la sua fiducia. E’ andato tutto come volevo, tutto perfetto. Già dal ritiro mi metterò al lavoro per dimostrargli che non si è sbagliato. Ho sperato tanto che la comproprietà si risolvesse così, ma non ho saputo niente fino alla fine”.
Sestu ha buone sensazioni sulla Robur del futuro.

 “Sì perché se anche il mercato si sta muovendo a ritmi abbastanza blandi – dice -, la conferma di tanti giocatori dell’anno scorso mi tranquillizza: eravamo un ottimo gruppo, lo saremo anche quest’anno. Le basi sono quelle giuste. Le varie trattative sono state un po’ frenate dal caso calcio scommesse nel quale noi non c’entriamo niente. Ma il mercato è lungo e gli ultimi colpi verranno fatti a fine agosto… Mi dispiace per chi non rivedrò, gli faccio un grosso in bocca al lupo”.

Sensazioni positive, Sestu, le  ha anche nei confronti del nuovo allenatore della Robur.

“Chiunque me ne ha parlato bene – dichiara -, mi è stato descritto come un gran lottatore, un motivatore. Un uomo che sa cosa significa fare la gavetta… Un martello pneumatico e soprattutto un tecnico preparatissimo”.

Di tempo per conoscerlo ne avrà…

“Non vedo l’ora di iniziare. Per adesso sono ancora in vacanza, a Formentera, ma tra qualche giorno sarò a Siena e poi partenza per il ritiro”.  (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo Online