SELVAGGIA DE LUCA, TUTTA SUO PADRE

Il legame che ci unisce alla famiglia del compianto Paolo De Luca è immenso e indissolubile e va ben oltre alla normale riconoscenza che tutti i tifosi del Siena dovrebbero. Non siamo ottusi nostalgici che rifiutano il presente ed il futuro vivendo solo del passato ma non possiamo, al contempo, cancellare sentimenti ed affetti quando questi sono tanto profondi e radicati.

Potete immaginare l’emozione che ci attanaglia quando periodicamente scambiamo qualche parola con la Signora Paola, con Ciro, con Dario o con Selvaggia, quando ricordiamo certi momenti o quando rispondiamo alle domande che ci rivolgono sul Siena.

La famiglia De Luca è rimasta molto attaccata alla Robur e solo un comprensibile freno emozionale gli impedisce di affacciarsi, qualche volta, in città o al Rastrello.

La Robur l’hanno nel cuore e non è un caso che la più piccola della famiglia, la bellissima Selvaggia, ha scelto un argomento della sua prossima tesi di laurea in Scienza della Comunicazione che la dice tutta.

“Svilupperò una tesi sul l’AC Siena, sulla sua incredibile storia, sul sogno di papà che l’ha portata dalle soglie della serie C alla serie A. Dovrei laurearmi entro la fine dell’anno. E’ stata dura riprendere a studiare dopo la scomparsa di papà ma poi ho capito che non avrebbe apprezzato un mio atteggiamento diverso e ho ricominciato a sostenere gli esami fino ad arrivare alla soglia della tesi.”

Una tesi emotivamente pesante……

“Certo ma è una tesi che sento, che mi permette di parlare di una parte importantissima della mia vita e di quella di mia mamma e dei miei fratelli, una tesi che avevo in mente da molto tempo. ”

E pensare che qualcuno crede che il vostro legame con Siena sia molto labile…….

“Assolutamente sbagliato. Tutti ci sentiamo legati alla città e alla squadra, come potrebbe essere diversamente? Mio padre ha realizzato a Siena un sogno, un grande sogno e ha conosciuto l’affetto e il calore delle persone, dei tifosi.”

Ti vedremo qualche volta a Siena?

“Certo e prima di quanto tu pensi perché ho bisogno di materiale su papà e sul Siena e a chi rivolgermi se non a te?”

Allora a presto…..

“ Si a presto e  mi raccomando, il Siena si deve salvare anche quest’anno. Il sogno di papà non deve finire mai”  (Nicnat)

Fonte: Fedelissimi