SEI CAMBI IN DODICI ANNI: E’ RECORD!

 

A giorni, probabilmente lunedì 28 p.v., il Siena passerà di mano, da Lombardi Stronati a Massimo Mezzaroma.

Questa operazione, svolta in tempi rapidissimi vista l’entità dell’oggetto trattato, è stata possibile grazie alla disponibilità di Stronati a vendere, a quella di Mezzaroma ad acquistare, ma anche alla grande opera svolta dall’advisor Banca Monte dei Paschi di Siena.

Non diciamo questo per piaggeria –tale concetto non ci sfiora nemmeno – ma perché i fatti sono sotto gli occhi di tutti e chi ha vissuto direttamente o attraverso le notizie che il nostro sito ha sfornato in tempo reale, conosce le motivazioni e le dinamiche che hanno portato a questa soluzione.

Il Siena non vanta conquiste sportive importanti, ma può sicuramente fregiarsi del titolo di società che è riuscita a cambiare più volte proprietà negli ultimi 12 anni.

Dal campionato 1997-98 ad oggi, il pacchetto azionario della Robur è passato di mano ben sei volte, un record “mondiale” che resisterà a lungo.

Paganini, la Snai, il 40-40-20, De Luca, Stronati e, a giorni, Mezzaroma, sono gli azionisti di maggioranza che si sono succeduti alla guida del Siena e in tutti questi passaggi un ruolo importante, insostituibile, lo hanno recitato le Istituzioni Senesi e la Banca.

Abbiamo sempre sostenuto che Siena è una città dove tutto è possibile, soprattutto quando, come nel caso della Robur, la Città recepisce le richieste dei tifosi.

Sono anni che ne siamo convinti, uniti si vince, viceversa non si va da nessuna parte. E ancora una volta siamo tutti dalla stessa parte. (nicnat)

Fonte: Fedelissimo Online