Segato: “Dobbiamo imparare a limitare giocatori come Cesarini”

A parlare, nelle fila del Lecco, sono Claudio Maffei e Nicola Segato. “Pensavo di essere riuscito a far gol, ma la palla è andata fuori di due-tre centimetri, peccato – racconta Maffei, subentrato nel secondo tempo, a Lecco Channel News – come mi sono trovato da quinto di destra? Bene, per me non è una novità perché l’ho già fatto nei sei mesi in cui ho giocato a Pisa”. “Doppiamo capire che in questa categoria ci sono dei giocatori molto più forti dello scorso anno e che veniamo puniti al primo errore – spiega invece Segato, vicecapitano del Lecco – quindi dobbiamo mettere qualcosa di diverso per limitare il diverso tasso tecnico di gente come Cesarini. Ne usciremo con il lavoro”. (G.I.)

Fonte: FOL