SCRITTE CONTRO I FEDELISSIMI E STRONATI

‘Fedelissimi schiavi di Stronati bastardo’ . Questo il ‘poetico’ messaggio che ignota mano di cuore impavido ha scritto su un muro in viale Trento la scorsa notte. Cinque parole per colpire lo storico Club presieduto da Lorenzo Mulinacci e il patron bianconero. A qualcuno forse non è andata giù la bella serata trascorsa dai tifosi della Robur e dalla dirigenza mercoledì scorso al circolo Arci di Sovicille, di cui ieri abbiamo relazionato nelle nostre pagine con articolo e foto. Evidentemente non fa piacere che tra la società e i sostenitori i rapporti siano distesi e si possa, finalmente guardare alla sesta stagione del Siena in serie A con fiducia. La cosa certa è che esistono anche modi più coraggiosi per esprimere un dissenso verso l’attuale gestione. Magari una lettera firmata con un linguaggio accettabile e una serie di argomentazioni plausibili. Siamo pronti ad accoglierla e pubblicarla inegralmente, anche se non ci facciamo illusioni. E’ senza dubbio più facile approfittare dell’oscurità e scatenarsi con pennello e vernice producendo offese pesanti e gratuite senza poi doverne rispondere.

Fonte: La Nazione