Scazzola: Basta errori, siamo noi i padroni del nostro destino

Ripartire dalla prestazione di Lucca: è questo il monito dell’allenatore bianconero Cristiano Scazzola alla vigilia della partita con la Viterbese. Ancor prima di conoscere i risultati dagli altri campi (la conferenza di presentazione della gara si è tenuta al termine della seduta di rifinitura a Castellina), il mister vuole che i suoi ragazzi guardino a se stessi e soprattutto “evitino di commettere certi errori…”.

LE CONDIZIONI DELLA ROBUR. “Alle assenze, ormai, ci siamo abituati e anche questa volta non saranno poche: oltre agli squalificati Terigi e Freddi, mancheranno gli infortunati di lungo corso Campagnacci, Castiglia e Gentile, che difficilmente rivedremo in campo da qui al 7 maggio. E anche Grillo, dopo la botta presa a Lucca, non sta benissimo. Ha ripreso a lavorare con il gruppo soltanto nelle ultime sedute. Da un punto di vista atletico la squadra sta bene: anche al Porta Elisa, alla fine, gli avversari erano più stremati di noi, nonostante fossero in superiorità numerica”.

IL KO NEL DERBY. “Purtroppo abbiamo pagato cari certi errori, come spesso ci è capitato nel corso della stagione. La prestazione è stata sulla falsariga di quelle centrate contro Livorno e Alessandria, gli sbagli hanno fatto la differenza. In questo momento vediamo tutto nero, in un altro la sconfitta avrebbe assunto contorni diversi. Anche in dieci avremmo meritato di pareggiarla, ma i punti li danno a chi li fa, non a chi li merita. In ogni caso il derby è stata la dimostrazione che anche con assenze pesanti puoi dire la tua”.

SIENA-VITERBESE. “Sappiamo bene che il nostro destino è legato anche ai risultati delle altre, avendo cinque punti di vantaggio da gestire. Oggi sapremo quello che succederà sugli altri campi, ma in ogni caso dovremo rimanere concentrati, affrontare la gara con l’atteggiamento giusto ed essere bravi ad evitare ogni errore, per non arrivare a giocarci la salvezza l’ultima giornata. La Viterbese è un’avversaria di tutto rispetto, basti guardare ai nomi della rosa: hanno un parco attaccanti di grande qualità, domani ci sarà anche Jefferson. Dovremo soprattutto evitare di metterci in difficoltà da soli”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line