Saric: “Gol dedicato alla famiglia e alla squadra”

Queste le dichiarazioni di Dario Saric, autore del 2-0 all’esordio dal 1’ in bianconero:

“Sono più un interditore, che punta sulla potenza e corsa, il tiro da fuori non è nelle mie corde. Ho avuto comunque il coraggio di tirare. Aiuta molto la fiducia della squadra. Ho avuto poco spazio, l’aiuto di un esperto si sente molto. Marotta, Terigi, Ghinassi mi hanno dato una grossa mano in campo. A chi dedico il gol? Quelle poche volte che segno (ride, ndr) lo dedico alla famiglia, e poi alla squadra. La Coppa Italia è importante per noi, vincere fa morale. La Viterbese non si è impegnata? Sono scelte loro, noi pensiamo al nostro, l’abbiamo preparata come se fosse una gara di campionato. Domenica c’è la Carrarese e davanti al nostro pubblico ci teniamo a far bene. Noi siamo i primi che vogliamo far contenti i tifosi, se lo meritano”. (G.I.)