Sannino: “Non sono un traditore”

Intervenuto nel corso della trasmissione 'La Classe Serie A' Giuseppe Sannino, pochi giorni dopo l'esonero, ha commentato la decisione presa dal presidente del Palermo Zamparini: "E' andata male. Ci ho sbattuto la faccia, ma tornando indietro rifarei la stessa scelta. Non mi pento della decisione presa in estate".
L'ex mister bianconero si è poi soffermato anche sul rapporto con Siena e con i tifosi della Robur: "Vorrei che rimanesse un bel ricordo da ambo le parti. Non voglio essere additato come un traditore e mi piacerebbe presto tornare a Siena da turista e ricevere il saluto affettuoso dei tifosi bianconeri. Lo scorso anno abbiamo sofferto insieme, centrando un traguardo che non era affatto scontato. Per questo devo anche ringraziare il gruppo dei miei calciatori, professionisti e uomini veri che hanno dimostrato tutto il loro spessore. I vari Vergassola, Calaiò, D'Agostino hanno svolto un ruolo fondamentale nel processo di crescita di Destro. Vedere Mattia con la maglia della Nazionale è un motivo di orgoglio per tutti".
Il file audio integrale dell'intervista a Sannino è disponibile nell'apposita sezione del sito  www.antennaradioesse.it all’indirizzo http://www.antennaradioesse.it/uploads/interviste/2012-09-20-18-12-09-Channel0.mp3

Fonte: antennaradioesse.it