Sannino-Atalanta e Colantuono-Siena, quando il pari va di moda

Tre scontri, tre esiti dallo stesso peso, quello soft del segno X. E' lo score diGiuseppe Sannino contro l'Atalanta, che sabato si prepara ad affrontare la Deaper la quarta volta, cercando di smuovere – a suo favore – un ruolino all'insegna del pareggio. Già, perché nei tre incroci tra le squadre allenate dallo Special One di Ottaviano e l'Atalanta, la cabala ci consegna tre pari: due 0-0 (lo scorso anno nel doppio confronto alla guida del Varese) e un 2-2 (il risultato maturato nel match d'andata).
La risposta di Stefano Colantuono nei confronti del Siena non è molto differente. Nei sei incroci tra il tecnico di Anzio e la Robur, infatti, quattro volte ha prevalso il segno X, con una vittoria e una sconfitta a fare da contorno. Il primo precedente risale alla stagione 2006/2007, quando ilCola incrociò i toscani alla guida dell'Atalanta in Serie A: finì 1-1, col vantaggio di Migliaccio agguantato dalla rete di Frick. L'unica vittoria è datata 6 maggio 2007, Atalanta-Siena 3-1: decisero, allora, i sigilli di Arialli, Vieri e Carrozzieri. Poi, sulla panchina del Palermo, un altro pari: la doppietta di Maccarone si contrappose alle reti di Jankovic e Miccoli, fissando sul 2-2 l'esito finale (era la stagione 2007/2008). Infine, l'ultimo tris di precedenti: si parte dalla sconfitta in terra toscana della scorsa stagione (1-0 firmato Mastronunzio), si passa dallo 0-0 dell'"Azzurri d'Italia" nella scorsa stagione e si approda all'ultima sfida, quella dell'andata. Finita, ovviamente, col leitmotiv del pareggio: 2-2.

Fonte: tuttoatalanta.com