Rinviate al 2 agosto le decisioni sui ripescaggi

Il Consiglio Federale odierno, diversamente da quanto ci si aspettava, non si esprimerà in merito ai ripescaggi. Una situazione che ricorda da vicino quella dello scorso anno, quando la Robur, che attendeva solamente il via libera della Figc, vide prolungarsi la sua attesa dal momento che il Consiglio Federale volle aspettare le decisioni del Collegio di Garanzia (l’avvocato Belli in un’intervista parlò di “doccia fredda”). Stavolta il primo grado della giustizia sportiva si è già espresso, ma nel frattempo le due escluse Teramo e Campobasso – nel pieno della loro battaglia legale – hanno ottenuto ottenuto dal TAR del Lazio la sospensiva del provvedimento del CONI che le estrometterebbe dal professionismo.

Il tribunale, riporta Tuttoc, ha ritenuto che le due società avrebbero potuto subire un grave danno: con l’eventuale vittoria al TAR di una delle due o di entrambe, infatti, ci sarebbe stato il rischio di avere un campionato a 61 o 62 squadre se si fosse già proceduto con i ripescaggi di Fermana e Torres. Tutto rinviato quindi al 2 agosto, data in cui verranno anche svelati i calendari di Serie C. Sarà quello, salvo ulteriori sorprese, il giorno in cui si conoscerà la composizione definitiva dell’organico di Lega Pro 2022/23.

Fonte: Fol